Mobilize Limo: la prima elettrica di Renault e Jiangling

La Mobilize Limo è una berlina medio-grande totalmente elettrica che verrà presentata al prossimo Salone di Monaco. Sarà destinata soprattutto a Taxi.

Mobilize Limo, questo è il nome della nuova quattro porte di medie dimensione e soprattutto completamente elettrica, nata dall’unione di intenti di Renault e della cinese Jiangling. Il debutto internazionale è fissato per l’importante kermesse che si terrà a Monaco di Baviera il 7 settembre, quando verrà tolto il velo a questo veicolo che avrà un sicuro futuro tra le flotte di taxi e noleggio con conducente. La Limo – da non confondere con la celebre Limousine – promette un’autonomia di circa 450 km (ciclo WLTP) e si rivolge specialmente a quegli autisti di professione che cercano per i loro spostamenti quotidiani un veicolo a basso impatto ambientale, ma soprattutto con un look coinvolgente e moderno.

L’offerta Mobilize

Mobilize offre diversi pacchetti pensati sulla base delle tantissime esigenze richieste dal settore del trasporto persone, fra cui: garanzia del costruttore, manutenzione, assicurazione e soluzioni per la ricarica del veicolo. Per chi usa la vettura in modo occasionale sono previste soluzioni pay as you drive; massima flessibilità su durata e chilometraggio, inoltre, per quanto riguarda i contratti di noleggio, gestiti da RCI Bank and Services, la società finanziaria del gruppo Renault.

Autonomia di 250 km

Secondo il costruttore i materiali e gli assemblaggi sono paragonabili a quelli offerti dalle moderne berline medio-grandi della concorrenza, specie quella europea e giapponese. Il direttore dei veicoli di Mobilize, Gilles Normand, racconta i pregi di questa vettura: “Il vero punto di forza della nuova Mobilize Limo è il motore elettrico, che dà il meglio di sé in città, il contesto in cui si svolge la maggior parte dell’attività del trasporto delle persone”.

La nuova berlina è facile e veloce da ricaricare, infatti per fare il pieno di energia alla batteria agli ioni di litio da 60 kWh è necessario collegarsi a qualsiasi colonnina pubblica o servirsi di un’infrastruttura di ricarica domestica di tipo wallbox. Con la ricarica veloce, sono sufficienti 40 minuti per ottenere un’autonomia di 250 km.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →