Mercedes EQB 300 4Matic: la prova su strada

La Mercedes EQB è comoda e tecnologica.

La Mercedes EQB ripete quanto è accaduto con la EQA, infatti deriva direttamente dalla GLB, suo modello termico ed ibrido corrispettivo. Lo si evince dall’estetica, che sposa la filosofia EV della Stella con particolari distintivi.

Mercedes EQB: i dettagli ne svelano la natura a batteria

La Mercedes EQB ha un corpo vettura che ricalca nelle dimensioni quello della GLB. Non a caso la sua linea lascia intravedere le ampie potenzialità dell’abitacolo in termini di spazio. Rispetto alla sorella termica o ibrida, ecco che cambiano le firme luminose, con quelle posteriori unite da un elemento centrale, alla stregua di quelle anteriori. Davanti, inoltre, la calandra si chiude ma c’è un elemento che mantiene le sembianze del tipico frontale con la Stella a Tre Punte. La filosofia EV è sottolineata dagli immancabili loghi e dai cerchi con dettagli blu.

Mercedes EQB: all’interno regna lo spazio

L’abitacolo della Mercedes EQB è speculare a quello della GLB nella sua destinazione d’uso, visto che consente di avere due posti supplementari. Sia davanti che dietro i centimetri abbondano per le gambe e sopra la testa. Il bagagliaio invece non è tra i più ampi in circolazione, anche se con 5 posti in uso garantisce una capacità di 495 litri. Sempre in configurazione 5 posti, quando si sceglie di avere la terza fila opzionale e si lascia chiusa, il volume di carico perde 30 litri e scende a 465 litri. Volendo, è possibile far scorrere il divano o abbatterlo in caso di grandi carichi. In queste circostanze torna utile anche la cappelliera avvolgibile.

La plancia è dominata, come sulla GLB, dai due schermi del sistema Mbux ampiamente configurabili e con sistema di navigazione che aiuta anche ad organizzare le eventuali ricariche durante il viaggio. I comandi vocali ormai sono un must ed hanno fatto scuola. La completezza di informazioni è davvero esaustiva, ma bisogna farci l’abitudine per trovare la voce giusta al momento giusto.

Non manca la piastra per la ricarica wireless dello smartphone e la compatibilità della vettura con Android Auto ed Apple CarPlay. L’aspetto interessate però, è che tramite l’app Mercedes Me si può utilizzare lo smartphone per ricaricare da ogni gestore, senza dover scaricare applicazioni differenti per sfruttare tutte le colonnine.

Comoda per i viaggi, meno a suo agio in città

Sotto la pelle tecnologica della Mercedes EQB troviamo 2 motori elettrici, uno asincrono all’avantreno, che sfrutta gli ancoraggi del motore termico, proprio come sulla EQA che origina dalla GLA, ed uno sincrono a magneti permanenti al posteriore. La vettura del test con questi due propulsori garantisce la trazione sulle quattro ruote, quindi se la cava anche oltre l’asfalto.

La potenza erogata a terrà è di 228 CV, mentre la coppia massima è di 390 Nm. Per quanto riguarda il pacco batteria, questo garantisce una capacità di 79,8 kWh. L’autonomia è di circa 300 km (circa 350 km in città) con consumi medi di circa 24 kWh/100 km. I tempi di ricarica dipendono dalle colonnine, perché, volendo, la EQB può sfruttare anche una stazione di ricarica rapida a 100 kW per arrivare all’80% della carica, partendo da 0, in appena 32 minuti. Interessante notare che nella ricarica alternata accetta fino a 22 kW.

Al volante si domina la strada e si ha una buona visibilità in tutte le direzioni. La EQB si dimostra da subito comoda, filtra bene le sconnessioni, è silenziosa, e comunicativa di sterzo. Per cui  l’esperienza è appagante anche tra le curve. Il SUV della Stella è meno a suo agio in città, per via delle dimensioni di quasi 4,70 m, e dell’angolo di sterzo che non lo rende agile. Nel traffico però si possono sfruttare i paddle per modulare la rigenerazione ed attuare una guida quasi a pedale unico.

Prezzo: da 55.330 euro

Il listino della Mercedes EQB presenta una forbice decisamente ampia. Infatti, parte dai 55.330 euro della 250 Sport con trazione anteriore e 190 CV, ed arriva ai 66.750 euro della 350 4Matic Premium Plus da 292 CV. La EQB 300 4Matic da 228 CV, come quella della nostra prova, parte dai 58.390 euro dell’allestimento Sport.

Ultime notizie su Mercedes

Mercedes viene fondata nel 1902 ed è l’azienda a cui tutto ricondurre quando si parla di automobili. Non è infatti azzardato considerare Mercedes come un vero e proprio sinonimo di aut [...]

Tutto su Mercedes →