Mercedes C 63 AMG S E Performance, ibrida plug-in da 680 CV

La nuova Mercedes C 63 AMG S E Performance adotta il 4 cilindri 2.0 litri ibrido ricaricabile più potente del mondo.

La Casa della Stella a tre punte rinnova uno dei suoi modelli più sportivi e prestazionali arricchendo al gamma dell’ultima generazione della Classe C con l’inedita versione ad altissime prestazioni Mercedes C 63 AMG S E Performance. Proposta sia nella variante berlina che in versione station wagon, la nuova sportiva teutonica abbraccia l’elettrificazione è sfodera una potenza mai vista prima, ma per contro abbandona l’iconico V8 biturbo e il suo emozionante sound. La C 63 AMG S E Performance viene equipaggiata infatti con un nuovo motore ibrido plug-in da ben 680 CV, diventando così la quattro cilindri 2.0 litri più potente del globo.

Mercedes C 63 AMG S E Performance: look aggressivo

Come ogni Mercedes-AMG che si rispetti, anche la nuova C 63 si distingue esteticamente per un completo corredo aerodinamico che include tra le altre cose numerosi componenti in fibra di carbonio tra cui spiccano: splitter anteriore, spoiler posteriore, prese d’aria laterali, estrattore d’aria che ingloba i due scarichi. Non manca una presa d’aria sul cofano, passaruota allargati e nuovi paraurti impreziositi da grandi feritoie e da lamelle aerodinamiche attive. Il kit estetico viene completato da un nuovo set di cerchi in lega, disponibili nelle misure da 19 e 20 pollici (queste ultime opzionali). Tutte queste modifiche hanno portato ad una lunghezza superiore di 84 mm e a una larghezza più generosa di 76 mm, mentre il passo è aumentato di 10 mm.

All’interno dell’abitacolo troviamo il volante e i sedili sportivi Performance ad alto contenimento, a cui si aggiunge la grafica e funzioni specifiche dedicate della strumentazione digitale e del sistema d’infotainment. A proposito di queste funzioni specifiche, non passano inosservate le inedite modalità di guida: parliamo di ben 8 settaggi differenti chiamati Electric, Comfort, Battery Hold, Sport, Sport+, Race, Slippery e Individual. Optando per le varie modalità è possibile viaggiare in modalità 100% elettrica oppure ottimizzare i consumi al massimo o ancora cercare le prestazioni più elevate.

Mercedes C 63 AMG S E Performance: tecnologia ibrida da F1

Come accennato in precedenza, al posto del V8 troviamo un nuovo ibrido plug-in composto da un quattro cilindri turbo (quello della dell’A 45 AMG S) abbinato ad un motore elettrico posizionato nella zona posteriore. Quest’ultimo è alimentato da una batteria da 6,1 kWh con architettura da 400 Volt che pesa solo 89 kg e consente un’autonomia in modalità 100% elettrica di 13 km. Complessivamente il powertrain ibrido sviluppa 680 CV e 1.020 Nm di coppia, scaricati sulla trazione integrale 4 Matic e gestiti da un cambio automatico a 9 rapporti. LA nuova C 63 supera le due tonnellate di peso (2.100 kg per l’esattezza), ma, ciò nonostante, è in grado di bruciare lo scatto da 0 a 100 km/h in appena 3,4 secondi. La velocità massima risulta limitata elettronicamente a 250 km/h, ma può salire fino a quota 280 km/h con l’adozione di uno speciale pacchetto optional.

Assetto intelligente

Per offrire il massimo feeling sportivo sia in strada che tra i cordoli di una pista, la nuova C 63 adotta delle raffinatissime sospensioni AMG Ride Control con ammortizzatori regolabili. Questo assetto risulta infatti capace di modificare la propria taratura in maniera automatica e continua, anche in base alla modalità di guida selezionata. Inoltre, troviamo un’ulteriore chicca: fino a 100 km/h l’asse posteriore ruota di 2,5°, mentre oltre i 100 all’ora si ferma a 0,7°. I prezzi ufficiali al momento non sono stati comunicati, ma ci aspettiamo un sensibile aumento rispetto alla precedente generazione. La Casa non ha rilasciato informazioni ufficiali su disponibilità e prezzi. E’ probabile, comunque, che già nelle prossime settimane verranno aperti gli ordini per l’iterazione più potente della Classe C.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →