Lamborghini Murciélago: vent’anni per la supercar della rinascita

La storia della Lamborghini Murciélago, prima supercar della Casa del Toro sviluppata sotto l’egida di Audi, prodotta fino al 2010 in 4.099 esemplari.

Vent’anni fa, al Salone di Francoforte del 2001, fu svelata la supercar Lamborghini Murciélago che rappresenta il primo modello sviluppato dalla Casa di Sant’Agata Bolognese (BO) sotto la supervisione di Audi.

Prima 580 CV e poi 640 CV

Disegnata da Luc Donkerwolke, la Lamborghini Murciélago era equipaggiata con il motore a benzina 6.2 V12 aspirato da 580 CV di potenza e 650 Nm di coppia massima che consentiva di raggiungere la velocità massima di 330 km/h, accelerando da 0 a 100 in 3,8 secondi. La gamma fu ampliata nel 2005 alla variante Roadster e, l’anno seguente, debuttò la configurazione LP640 con il propulsore a benzina 6.5 V12 aspirato da 640 CV di potenza, 660 Nm di coppia massima, 340 km/h di velocità massima e 3,4 secondi per lo spunto 0-100 in accelerazione.

Tutte le versioni speciali

La Lamborghini Murciélago è uscita di scena nel corso del 2010, dopo esser stata prodotta in 4.099 esemplari. Non sono mancate le versioni speciali come la 40° Anniversario in 50 unità di colore Blu Artemis del 2003, la Versace in 10 esemplari del 2007, la Ad Personam del 2008, la Roadster LP650-4 da 650 CV di potenza in 50 unità del 2009, la LP670-4 SuperVeloce da 670 CV di potenza in 350 esemplari anch’essa del 2009 e la LP670-4 SV China Limited Edition in 10 unità del 2010. Inoltre, al Salone di Detroit del 2003 è stata esposta la concept car Murciélago Barchetta. Infine, è stata proposta anche come modello ‘alter ego’ con la denominazione Reventon in 36 esemplari, di cui 15 nella variante Roadster.

Ultime notizie su Super Car

Ultime notizie sulle supercar più belle: foto e video, commenti.

Tutto su Super Car →