Lamborghini Countach: nuove foto del ritorno del mito

Nuovi scatti anticipano la linea con accenti retrò di un’auto che era moderna già negli anni ‘70.

La Lamborghini Countach è riuscita a farsi scivolare sulle spalle la responsabilità di essere l’erede della Miura, ma ha fatto molto di più, ha rafforzato e definitivamente consacrato l’immagine della Lamborghini nel mondo, divenendo il poster preferito di tutti gli adolescenti cresciuti tra gli anni ‘70 e gli anni ‘80. Ora quest’ultimi sono diventati uomini, ma il loro mito ritorna, in stile moderno, probabilmente in tiratura limitata, grazie alla scelta della Casa del Toro di riproporla, a brevissimo, in occasione del Monterey Car Week.

Nuove foto per far crescere l’attesa

Come se non bastasse il nome Countach che ritorna, ricordiamo che un’operazione simile con la Miura rimase uno splendido esercizio di stile custodito gelosamente nel museo Lamborghini, la Casa di Sant’Agata Bolognese ha deciso che per rendere ulteriormente trepidante l’attesa era meglio diffondere altri scatti, magari trapelati indirettamente, ma comunque diffusi in rete ed ora di dominio pubblico. Dalle immagini si nota come il cofano anteriore presenti lo stesso taglio delle nervature della mitica antenata, e che il nuovo modello, ribattezzato Countach LPI 800-4, per ovvie ragioni di sicurezza e di omologazione, rinuncia a fari a scomparsa. Comunque, i gruppi ottici anteriori hanno lo stesso taglio dell’auto originale e anche la zona bassa del frontale ricorda, nelle aperture quella della supercar degli anni ‘70. La fiancata invece estremizza la presa Naca e presenta i passaruota dal taglio squadrato che custodiscono delle ruote di stampo moderno con coperture dalla spalla particolarmente ribassata. Dietro non ci sono i fari rubati all’Alfa Romeo Alfetta, particolare romantico dell’antenata, ma dei gruppi ottici con due file di LED, ognuna formata da 3 figure esagonali; elementi che, insieme alla Y, contraddistinguono il recente design Lamborghini.

La trazione dovrebbe essere integrale

All’epoca della Countach di trazione integrale tra le sportive del Toro non c’era traccia, ma i prodromi di questa soluzione tecnica erano presenti nella LM002, antesignana dei SUV sportivi di oggi e forse troppo avanti per quel periodo. Dalla Diablo divenne di casa per le Lambo, e anche la Countach del 2021 dovrebbe averla, considerando il 4 nella sigla. A spingerla invece sarà il V12 da 6.5 litri della Sian, che sfrutta un supercondensatore per toccare quota 800 CV!

Ultime notizie su Lamborghini

Tutto su Lamborghini →