Honda CIVIC e:HEV 2022: novità, motore ibrido, uscita

Riflettori puntati sulla serie numero 11 della Honda più venduta di tutti i tempi, che compie 50 anni, ha superato i 27 milioni di esemplari nel mondo ed accompagnerà le strategie del “colosso” giapponese all’insegna della mobilità sostenibile e delle energie rinnovabili.

L’undicesima generazione del modello più venduto di sempre per Honda celebra il mezzo secolo dallo storico esordio sul mercato (avvenuto nel 1972: da allora, gli esemplari prodotti sono più di 27 milioni) e, per l’occasione, adotta l’alimentazione Full hybrid e porta in dote un ampio “capitolato” di aggiornamenti nello stile, nelle dotazioni e nelle tecnologie di sicurezza attiva e ADAS.

Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” di Honda Civic e:HEV (sistema già presente nella gamma Jazz, Jazz Crosstar, CR-V, HR-V e Honda e), svelata in anteprima dai vertici della filiale europea del “colosso” giapponese. Il debutto nel “Vecchio Continente” è fissato per l’autunno 2022: più avanti, anticipa Honda, arriveranno tre ulteriori novità, tutte a basse, bassissime e del tutto assenti emissioni allo scarico, a completare l’elettrificazione dei principali modelli Honda in Europa entro il 2023. Ma andiamo con ordine.

Esterni: ecco le novità

L’impostazione esteriore di Honda Civic 2022 “europea” è, nel complesso, molto simile a quella che aveva esordito oltreoceano nel 2021 ed enfatizza l’approccio “M-M” (“Man-Maximum, Machine-Minimum”) esclusivo di Honda che armonizza un approccio di stile umanocentrico e, all’atto pratico, sfrutta le seguenti caratteristiche e innovazioni:

  • Linea del cofano anteriore ribassata di 25 mm rispetto alla serie che si prepara ad essere sostituita;
  • Parabrezza più ampio per migliorare la visuale in avanti;
  • Basi dei montanti parabrezza arretrate (ora si allineano con il centro delle ruote) per migliorare il bilanciamento delle proporzioni e l’assetto;
  • Punto più alto della linea del tetto spostato leggermente in avanti, in modo da diradare maggiormente verso il portellone (quest’ultimo elemento, sviluppato con una nuova tecnologia di produzione, è in resina, pesa il 20% in meno rispetto alla generazione precedente e possiede le cerniere spostate verso l’esterno);
  • Linea più bassa per aumentare la visibilità agli occupanti la fila posteriore di sedili;
  • Specchi retrovisori esterni collocati direttamente sulle porte, in modo da diminuire gli angoli ciechi a tutto vantaggio della sicurezza.

Abitacolo e tecnologie

All’interno, la nuova generazione di Honda Civic evidenzia, fra le novità di rilievo, la strumentazione LCD con schermo da 10.2” a colori per l’allestimento “Advance”, una inedita bocchetta di aerazione “a nido d’ape” ed a tutta larghezza (si estende in orizzontale lungo la plancia), nuovi materiali di alta qualità.

Riguardo alle tecnologie multimediali, nuova Civic 2022 adotta un modulo infotainment (compatibile con i sistemi Apple CarPlay ed Android Auto in modalità wireless) “intuitivo”, con display touch centrale più grande (misura 9”) “sollevato” per ridurre al minimo il movimento degli occhi. Le versioni “Elegance” e “Sport” adottano un impianto audio ad otto altoparlanti, mentre la declinazione “Advance” viene equipaggiata con un impianto HiFi Bose premium a dodici altoparlanti.

Propulsione: ricalca il sistema adottato da CR-V?

Sotto al cofano, Honda Civic e:HEV viene equipaggiata con un modulo Full-hybrid che comprende l’unità motrice 2.0 4 cilindri a ciclo Atkinson ed iniezione diretta, abbinato a due motori elettrici, per una potenza complessiva di 135 kW (184 CV) e 315 Nm di coppia massima. Gli stessi valori erogati dal gruppo di propulsione di Honda CR-V, tanto che viene da pensare ad una diretta derivazione.

Ad alimentare le due unità a zero emissioni provvede una batteria composta da 72 celle (la relativa capacità, e la percorrenza in elettrico, saranno rese note più avanti), posizionata sotto i sedili posteriori. Grazie al ricorso a nuovi elementi per l’architettura del motore 2 litri, i tecnici Honda assicurano un’efficienza termica del 41%, valore decisamente elevato, e che si pone fra i migliori risultati in assoluto. Al controllo del motore a combustione provvede una nuova PCU, più compatta, che trova posto all’interno del vano motore.

Consumi ed emissioni

La trasmissione sfrutta il sistema a rapporto fisso a controllo elettronico. Tre le modalità di guida (EV, Hybrid, Engine Drive), che si attivano in automatico tuttavia possono essere modulate dal conducente tramite quattro programmi: Econ, Normal, Sport e Individual (nuova), che permette il controllo separato del motore, della trasmissione e del quadro di comando.

Già comunicati i principali valori d’uso a ciclo WLTP: Honda Civic e:HEV viene dichiarata per meno di 110 g/km di emissioni di CO2, e meno di 5 litri di benzina per 100 km.

Sicurezza e guida assistita

In ordine a soddisfare i sempre più severi standard di sicurezza EuroNcap, Honda Civic e:HEV adotta una serie di nuovi componenti strutturali:

  • Barre aggiuntive all’interno delle porte che migliorano la protezione degli occupanti negli urti laterali;
  • Piastre di sicurezza nella traversa del paraurti anteriore, funzionale ad un ancora più elevato assorbimento di energia ed alla riduzione dei danni a gambe e ginocchia;
  • Undici airbag, compresi quelli posteriori laterali, per le ginocchia anteriori ed un airbag centrale posizionato nel sedile conducente.

Alle avanzate tecnologie di sicurezza passiva si aggiungono – dal punto di vista delle dinamiche veicolo e del comfort – nuovi sedili anteriori studiati per stabilizzare dal punto di vista ergonomico il corpo dei passeggeri, un allungamento di 35 mm dell’interasse e ad una carreggiata posteriore più ampia, nuovi giunti sferici a basso attrito e nuovi ammortizzatori anteriori.

In termini di equipaggiamenti ADAS, la nuova generazione di Civic adotta la “suite” di sistemi Honda Sensing di sicurezza attiva e guida assistita, ulteriormente migliorate rispetto a quelle già in uso nella più recente lineup.

Di seguito i principali dispositivi.

  • Sistema di frenata d’emergenza a riduzione d’impatto;
  • Mantenimento della corsia di marcia;
  • i-ACC (intelligent Adaptive Cruise Control);
  • Rilevamento degli angoli ciechi;
  • Monitoraggio del traffico nelle fasi di manovra (nuovo);
  • Traffic jam Assist (nuovo).

Il controllo “in tempo reale” delle situazioni di traffico e delle condizioni della strada avviene per mezzo di una nuova telecamera grandangolare a 100° ed una migliorata tecnologia di riconoscimento pedoni, moto, ciclisti, altri veicoli, segnali stradali e segnaletica orizzontale. Da segnalare l’adozione di nuovi sensori radar: ce ne sono quattro all’anteriore e quattro al posteriore.

2023: l’anno della completa elettrificazione in Europa

Contestualmente alla presentazione di Honda Civic e:HEV, sono state confermate le “tappe” che a breve termine porteranno ad un assortimento per i mercati europei interamente elettrificato. Nel 2023 saranno portati al debutto tre novità, che riassumiamo di seguito.

  • Un SUV di fascia “medium”, anticipato dal prototipo Honda e:Ny1 e che farà da battistrada alla futura linea di modelli Honda;
  • Un compact-Sport Utility ad alimentazione Full-hybrid;
  • La nuova declinazione di Honda CR-V, che sarà proposto per la prima volta, sui nostri mercati, nelle due varianti di alimentazione Full-hybrid e Plug-in Hybrid.

Gli step tecnologici zero emission a lungo termine

Con il prossimo arrivo di Civic e:HEV sul mercato e, in successivo ordine, il debutto delle tre novità in chiave 2023 anticipate qui sopra, Honda conferma il proprio percorso che punta al raggiungimento della completa neutralità carbonica (prodotti e attività aziendali) entro il 2050. Una strategia che, oltre all’apporto dei sistemi di alimentazione Full hybrid e Plug-in hybrid, si articolerà, grazie a notevoli investimenti, su una serie di tecnologie a zero emissioni:

  • Sviluppo delle batterie allo stato solido;
  • Moduli di batterie sostituibili;
  • Celle di idrogeno;
  • Combustibili “carbon neutral”, ovvero prodotti da sintesi.

La timeline strategica comunicata dal top management Honda per i principali mercati (dunque compresa l’Europa) è la seguente:

  • Entro il 2030: aumentare fino al 40% le vendite di veicoli elettrici (EV) e a celle a combustibile (FCV);
  • Entro il 2035: portare all’80% le vendite BEV ed FCV;
  • Entro il 2040: stop, in tutto il mondo, alle vendite di autovetture a motore endotermico.

Sviluppo della gestione energetica e delle fonti rinnovabili

Oltre all’evoluzione della propria lineup elettrificata in Europa nel 2023, Honda prosegue lo sviluppo delle proprie attività di gestione dell’energia, secondo un quadro di società sostenibile a impatto zero, ed attraverso la creazione di un interscambio fra prodotti di mobilità elettrificata e servizi energetici, per aumentare l’uso di ricariche domestiche per i veicoli elettrici, soluzioni per la ricarica in città e servizi energetici commerciali.

Fra le soluzioni di più recente realizzazione:

  • La fornitura, alla car sharing company svizzera Mobility ed attraverso il consorzio V2X Suisse di recente creazione, di una flotta di 50 Honda e e 35 unità Honda Power Manager, ad integrazione del progetto-pilota che sfrutta la ricarica bidirezionale di Honda per immettere l’energia nella rete quando il veicolo non è in uso;
  • Il nuovo servizio di ricarica intelligente “Honda e:Progress”, già lanciato nel Regno Unito, che permette ai proprietari di un veicolo elettrico di ridurre i relativi costi, attraverso la massimizzazione della quantità di energia prodotta da fonti rinnovabili;
  • Il recente avvio, in Germania ed insieme alla utility dell’energia Vattenfall, della vendita del primo caricabatterie intelligente per veicoli elettrici con l’introduzione del dispositivo Honda Power Charger S+ a connettività 4G.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →