F1: Vettel saluta tutti e si ritira a fine stagione

Il 4 volte iridato Vettel lascia la Formula 1 per stare più vicino alla sua famiglia.

La F1 a fine stagione vedrà un altro dei suoi campioni iridati dirle addio, si tratta di Sebastian Vettel, che attualmente milita nel team Aston Martin. Il campione tedesco ha deciso di abbandonare il Circus iridato e vivere più vicino alla sua famiglia.

F1: anche Seb saluta la compagnia

Dopo Raikkonen, anche Vettel dice addio alla F1 spiazzando tutti con questa decisione che per molti era nell’aria. Ultimamente Seb non aveva più lo smalto di una volta, complice anche un’Aston Martin 2022 non proprio all’altezza delle sue qualità. Il 4 volte campione del mondo aveva tentato il rilancio con un team in ascesa, ma non ha avuto fortuna, sebbene qualche podio sia arrivato. Così, ha deciso di appendere il casco al chiodo, mentre Hamilton continua ad inseguire la vittoria ed Alonso, a 41 anni suonati, corre con l’entusiasmo di un ragazzino. Ma non siamo tutti i uguali, anche i piloti hanno caratteri diversi, e Vettel, pur essendo un 35enne in perfetta forma, ha preferito guardare oltre, forse persuaso anche dal fatto di non poter avere una monoposto per andare ad arricchire la sua fornitissima bacheca dei trofei.

F1: le dichiarazioni di Vettel e la risposta del team

Un  saluto per il team di F1 in cui correrà fino al termine della stagione era doveroso, e così, le parole di Vettel verso la sua squadra attuale sono calde e sincere. “Mi è piaciuto molto lavorare con un gruppo di persone fantastiche. Tutti, Lawrence, Lance, Martin, Mike, i dirigenti, gli ingegneri, i meccanici e il resto della squadra, sono ambiziosi, capaci, esperti, impegnati e amichevoli, e auguro a tutti loro ogni bene. Spero che il lavoro che ho fatto l’anno scorso e che sto continuando a fare quest’anno sia utile per lo sviluppo di una squadra che possa vincere in futuro, e lavorerò il più possibile da qui alla fine dell’anno con questo obiettivo in mente, dando come sempre il massimo nelle ultime 10 gare. La decisione di ritirarmi è stata difficile da prendere e ho passato molto tempo a pensarci; alla fine dell’anno voglio prendermi ancora un po’ di tempo per riflettere su quali saranno i miei prossimi obiettivi; mi è molto chiaro che, essendo padre, voglio passare più tempo con la mia famiglia. Ma oggi non si tratta di dire addio. Piuttosto, si tratta di dire grazie a tutti, non da ultimo ai tifosi, senza il cui appassionato sostegno la F1 non potrebbe esistere”.

Gli fa eco Lawrence Stroll, patron del team Aston Martin: “voglio ringraziare Sebastian dal profondo del cuore per il grande lavoro che ha svolto per l’Aston Martin Aramco Cognizant Formula One Team nell’ultimo anno e mezzo. Gli abbiamo detto chiaramente che volevamo che continuasse a lavorare con noi anche l’anno prossimo, ma alla fine ha fatto ciò che riteneva giusto per sé e per la sua famiglia e, ovviamente, lo rispettiamo. Ha guidato alcune gare fantastiche per noi e, dietro le quinte, la sua esperienza e la sua competenza con i nostri ingegneri sono state estremamente preziose. È uno dei grandi della Formula Uno di tutti i tempi ed è stato un privilegio poter lavorare con lui. Continuerà a correre per noi fino al Gran Premio di Abu Dhabi del 2022, che sarà il suo 300° Gran Premio. Gli daremo un addio favoloso”.

Ci lascia un campione con numeri da record

Il palmarès di Vettel in F1 parla chiaro, dopo Schumacher ed Hamilton è il pilota più vincente del circus iridato. Infatti, ha vinto 4 mondiali rimanendo secondo solamente a questi due fenomeni leggendari. Il suo momento d’oro è stato con la Red Bull, ma anche in Ferrari aveva avuto le sue chance contro una Mercedes che sembrava quasi irraggiungibile. Qualche errore di troppo, la concorrenza scomoda di Leclerc, e il passaggio all’Aston Martin l’hanno condotto a questa decisione che sarà dolorosa per tutti gli appassionati. Pilota gentiluomo, persona riservata, e con grandi valori, Seb mancherà a questa F1 che vede in pista nuovi talenti e sempre meno campioni.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →