F1 GP di Spagna: capolavoro Mercedes e vittoria per Hamilton

Il team di Toto Wolff indovina la strategia vincente e Lewis si prende una vittoria pesante su Verstappen, terzo Bottas, quarto Leclerc

Se le prove del GP di F1 di Spagna hanno messo in evidenza un Hamilton da record con le sue 100 pole position in carriera, la gara ci dirà se il re della Mercedes sarà ancora in testa al campionato piloti, magari allungando su Verstappen, o se l’olandese della Red Bull riuscirà a contendergli la scena rendendo il campionato 2021 più avvincente. Si parte con il cielo che minaccia pioggia, ma l’asfalto è asciutto, per cui potrebbero esserci dei colpi di scena con la pista bagnata nel finale.

Verstappen supera Hamilton in partenza e Leclerc sopravanza Bottas

Allo spegnimento dei semafori parte forte Max Verstappen che scavalca Hamilton e guadagna la leadership della gara. Dietro di loro Leclerc supera Bottas all’esterno per ottenere la terza posizione, mentre Perez si mette davanti ad Ocon e si prende la sesta posizione. Verstappen prova ad allungare ed insieme ad Hamilton distanzia il gruppo degli inseguitori capitanato da Leclerc. Da segnalare che nelle prime fasi della corsa Schumacher è davanti alle due Williams, anche se dopo viene superato da Russell. Al giro numero 9 entra la safety car perché l’Alpha Tauri di Tsunoda si spegne all’improvviso, e Giovinazzi è sfortunato nella sosta ai box per via di una gomma sgonfia che ha ritardato le operazioni dei meccanici. Adesso i distacchi si annullano e la Williams prova ad anticipare il pit-stop.

Ripartenza con Verstappen che rimane leader e Stroll che supera Alonso

Si riparte al giro numero 10 con Leclerc che si fa vedere da Hamilton, mentre Stroll supera Alonso guadagnando la decima posizione. Intanto Gasly viene penalizzato per essersi posizionato più avanti di quanto sia consentito sulla griglia di partenza. Ma torniamo alle posizioni di testa, dove Leclerc sembra avere un piccolo ma significativo margine su Bottas, che continua a fornire prestazioni opache. L’impressione è che Hamilton abbia del margine prestazionale da utilizzare su Verstappen, il quale comunque ha un secondo di vantaggio sul campione del mondo. La Ferrari sembra più in palla rispetto ad altri circuiti, come dimostra anche Sainz che si fa vedere negli specchietti di Ocon al 15esimo giro.

Strategia diversa per Hamilton e Leclerc che ritardano la sosta ai box

Al giro 23 rientra Sainz e monta la gomma gialla per tornare in pista in 13esima posizione. Il giro successivo si ferma Bottas che mette la stessa mescola. Continuano le soste ai box ma davanti si infiamma la lotta tra Hamilton e Verstappen, con l’olandese che improvvisamente decide di fare il pit-stop e rientra dietro a Perez, mentre Hamilton rimane in pista. Anche Leclerc rimane fuori e la strategia del monegasco e del campione del mondo diventa interessante. Intanto Wolff chiede a gran voce le bandiere blu per agevolare Hamilton nei confronti dei doppiati e, ancora una volta, c’è di mezzo Mazepin, che continua ad attirarsi “simpatie” nel paddock.

Sosta per Hamilton e Leclerc e duello in vista per la testa della gara

Al giro 28 rientra Hamilton che monta la gomma gialla, e anche Leclerc copia la strategia di Lewis. Il campione del mondo torna in pista dietro Verstappen, mentre Leclerc viene sopravanzato da Bottas. Ormai inizia ad essere chiaro che con le gomme gialle forse si può arrivare fino alla fine, per cui Hamilton deve spingere se vuole riprendere e tentare di superare Verstappen. Così, il numero 44 riprende il pilota della Red Bull per ingaggiare un duello vero che inizia ad entrare nel vivo.

Hamilton compie una seconda sosta per variare la strategia su Verstappen

Siamo a poco più di metà gara e la lotta per la vittoria è tutta tra Hamilton e Verstappen, i due non deludono le aspettative ed il campione del mondo può contare sul DRS. Trascorrono i giri ma la situazione vede un duello ad elastico tra i due che continuano a studiarsi. Poi, all’improvviso, al giro numero 43, Hamilton rientra ai box e monta un nuovo treno di gomme gialle. Il campione del mondo torna in pista dietro a Bottas e inizia a spingere facendo giri veloci. Da segnalare anche il sorpasso all’esterno di Perez su Ricciardo per la quinta posizione.

Si ferma anche Bottas e monta le gomme rosse, mentre Ricciardo e Sainz lottano per la sesta posizione

Al giro 47 si fermano sia Sainz che Ricciardo, e Verstappen inizia a domandarsi se potrà arrivare fino in fondo con il treno di gomme gialle che ha montato nella prima e, fino ad ora, unica sosta ai box. Strategia o preoccupazione reale? L’idea è che l’olandese stia gestendo le gomme per arrivare in vantaggio fino in fondo. Quattro giri più tardi Sainz si prende la posizione su Norris e continua ad inseguire Ricciardo per la settima piazza, mentre Leclerc appare tranquillo in quarta posizione. Al giro 52 Hamilton sopravanza Bottas e si mette a caccia di Verstappen rispetto al quale ha 11 secondi di svantaggio. Sia Ricciardo che Sainz guadagnano una posizione su Ocon e continuano a lottare per il sesto posto. Ma non c’è un attimo da perdere, perché al giro 54 Bottas rientra ai box, mette la gomma rossa e si prepara ad un ultimo stint velocissimo, mentre Leclerc è momentaneamente terzo.

Hamilton guadagna la prima posizione e conferma l’ottima strategia Mercedes

Mancano 10 giri e ci sono solamente 5 secondi tra Verstappen e Bottas, dietro di loro il filandese della Mercedes ha già ripreso Leclerc ed alla tornata successiva lo supera, ma era inevitabile per la disparità di gomme tra i due. Al giro numero 58 dei 66 in programma il distacco tra i primi due scende a meno di 3 secondi, mentre nella tornata successiva Hamilton ha praticamente preso Verstappen per superarlo all’esterno. Sei giri alla fine e adesso il campione del mondo diventa il favorito anche per merito della strategia del muretto box della Stella a Tre Punte.

A Verstappen rimane il giro veloce e la seconda piazza

Verstappen cerca di guadagnare almeno il giro veloce così torna ai box per un’ultima sosta, visto che la seconda posizione non è in discussione. Dietro si infiamma la lotta per la decima piazza con Gasly che supera Stroll indagato anche per una manovra su Alonso.

Vittoria di forza della Mercedes con una strategia impeccabile

Vince Hamilton che chiude un weekend fantastico dopo le 100 pole position in carriera, dietro di lui un mai domo Max Verstappen, e Bottas, ancora una volta ridimensionato dallo strapotere di Lewis. Quindi, ai piedi del podio un concentratissimo Leclerc, che anticipa sotto la bandiera a scacchi Perez e Ricciardo. Settimo Sainz che chiude davanti a Norris, Ocon e Gasly. Fuori dai punti Vettel, solamente 13esimo, e Alonso, 17esimo al traguardo.

 

 

 

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →