F1 GP dell’Emilia Romagna: Verstappen si prende la vittoria

L’olandese della Red Bull lotta e vince contro un Hamilton falloso ma in grado di risalire fino al secondo posto, poi un fantastico Norris e le Ferrari

Nelle qualifiche Hamilton ha dimostrato di essere perfetto, guidando senza sbavature, ma la gara è un’altra cosa, perché gli imprevisti sono dietro ad ogni curva, così Verstappen e gli altri piloti a caccia della Mercedes del campione del mondo di F1 avranno diversi giri per provare a soffiare la vittoria al 7 volte iridato che partirà in pole position. La pista bagnata genera brividi già nel giro di formazione con Leclerc che si gira fortunatamente senza danni.

Partenza dura di Verstappen che tocca Hamilton e guadagna la leadership

Scatta con cattiveria Verstappen che accompagna fuori Hamilton, i due si toccano e l’olandese prende la testa della corsa mentre il campione del mondo lo segue con la monoposto danneggiata. Poi Leclerc supera Perez e guadagna la terza posizione provvisoria, nel frattempo l’uscita di pista di Latifi richiede l’intervento della safety car, per cui arriva subito la prima sospensione della gara, e tutti procedono a bassa velocità in attesa di riprendere la corsa. Si tratta di una fase delicata, e infatti Schumacher si gira mentre scalda le gomme perdendo l’ala anteriore.

Rientra la safety car ed Hamilton non rischia

Si riparte con il duello tra i primi due che si ripete ma Hamilton non rischia e si accoda a Verstappen, poi deve difendersi da Leclerc che sembra più rapido con la pista bagnata. Dietro rinviene Norris che supera Gasly e mette nel mirino Ricciardo per la quinta posizione, anche Sainz supera l’Alpha Tauri e guadagna la settima posizione. Il fondo viscido regala duelli continui come quello tra Gasly e Stroll, con il primo costretto a difendersi dal secondo. Ma tutti gli occhi sono puntati su Hamilton che inizia a spingere per aumentare il ritmo ed è a meno di 5 secondi da Verstappen.

Errore da rookie per Hamilton e nuova safety car per un incidente violentissimo tra Bottas e Russell

Tegola in casa Red Bull per uno stop&go inflitto a Perez per essersi ripreso la posizione dopo un testa coda in regime di safety car. Il messicano è quarto ma è destinato a retrocedere dopo la sosta forzata. Al giro 22 Vettel è il primo a montare la gomma d’asciutto, ed entra con gomma media, ma dopo qualche tornata si capisce che non è ancora il momento di abbandonare la mescola da bagnato. Dopo 27 giri, meno di 1 secondo e mezzo separa Hamilton da Verstappen, e Sainz ha sopravanzato Ricciardo ottenendo la sesta posizione. Il giro dopo rientra Verstappen che ha scelto la gomma media, la gialla, da asciutto. Stessa scelta per la sosta di Sainz, e al giro 29 si ferma Hamilton, che perde tempo ai box e rientra con la gomma gialla. L’errore degli uomini Mercedes non ha consentito ad Hamilton di superare Verstappen che mantiene la leadership, poi accade l’inaspettato: Hamilton esce di strada per un doppiaggio e danneggia l’ala perdendo tantissimo tempo, ma poco più tardi un botto incredibile tra Bottas e Russell, fortunatamente con i piloti che escono dalla vettura senza apparenti conseguenze, fa uscire di nuovo la safety car per una seconda interruzione e questo consente ad Hamilton di limitare i danni. Siamo solamente al giro 34, e in poco più di metà gara è successo di tutto!

Verstappen consolida la prima posizione mentre Hamilton corre in rimonta

La ripartenza sarà lanciata con Hamilton che prenderà il via dalla nona posizione, e Leclerc che si ritrova secondo davanti a Norris e Perez. Quante emozioni con Verstappen che quasi si gira mentre sta per compiere lo strappo per ridare il via alla gara. L’olandese allunga su Leclerc, che però viene superato da Norris con gomma rossa. Intanto Tsunoda si gira e riparte dietro al gruppo, ed Hamilton si ritrova ad inseguire Stroll. Testacoda al giro numero 38 per Perez, che riprende in 14esima posizione, Hamilton sopravanza Stroll nel giro successivo e diventa sesto. Il campione del mondo scavalca anche Ricciardo al giro numero 42 e guadagna la quinta posizione. La rimonta di Hamilton continua, mentre Leclerc va a caccia di Norris per la seconda posizione, ma senza riuscire ad avvicinarlo per prendere il DRS. Al 50esimo giro Hamilton passa Sainz e mette nel mirino Leclerc e Norris per la seconda posizione, Verstappen al momento sembra irraggiungibile. Dopo 5 giri il 7 volte iridato si prende il podio superando Leclerc e Norris sembra alla sua portata.

Vince Verstappen davanti ad Hamilton e Norris, quarto e quinto posto per le Ferrari di Leclerc e Sainz

Hamilton risale fino alla seconda posizione dopo aver superato l’ultimo pilota alla sua portata, un Lando Norris fenomenale e meritevole del podio, e si prende anche il giro veloce. Vince Verstappen davanti ad Hamilton che è riuscito a limitare i danni, terzo un grandissimo Norris, che si mette davanti alle due Ferrari di Leclerc e Sainz. Poi Ricciardo, Stroll, Gasly, Raikkonen ed Ocon a completare l’ordine d’arrivo in zona punti. Giornata amara per Alonso, solamente 11esimo, e per Vettel che si è ritirato quando era in 14esima posizione.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Formula 1

La Formula Uno (o Formula 1) è la Regina tra le competizioni motoristiche. Nel 2020 piloti e team si contenderanno il 71° campionato piloti ed il 63° campionato costruttori. E'il terzo anno dall'avvento dell [...]

Tutto su Formula 1 →