Dacia Sandero Stepway 2021: novità, allestimenti e prezzi

Dacia presenta la sua nuova Sandero Stepway, il crossover con la piattaforma CMF-B di Renault Clio e Captur. Prezzi a partire da 12.600 euro.

La filosofia è cambiata rispetto agli del rilancio del Brand Dacia, in cui si poteva appiccicargli l’aggettivo di “Low Cost” senza tanti pentimenti. Non era chiaramente un appellativo negativo, ma rifletteva in pieno quello che il Marchio romeno dell’universo Renault esprimeva: vetture pratiche e funzionali a basso costo. Adesso, dopo anni di imposizione nel mercato, stiamo assistendo a una rivoluzione, in cui Dacia si toglie la vecchia veste per indossare quella dello “Smart Buy”, l’acquisto intelligente. Qualità, design moderno, affidabilità e prezzo abbordabile sono le sue peculiarità, espresse in massima misura nella nuova creatura, la Dacia Sandero Stepway.

Design

Il crossover da città piace per una linea frizzante e moderna, in cui sicuramente hanno un ottimo impatto visivo i fari LED, con la caratteristica Y-shape. Oltre a dare un tocco tecnologico in più alla vettura, anche a livello di sicurezza, essi danno una grossa mano in più garantendo maggiore profondità di luce. Poi, altro elemento indiscutibile e molto personale sono le barre portatutto sul tetto, che danno quel pizzico di personalità da fuoristrada in più, a un’auto quasi prettamente cittadina.

Ma non solo, perché queste barre non sono soltanto estetiche, ma hanno anche una certa funzionalità in termini di carico. L’auto si caratterizza poi per un cofano specifico, nervato e bombato, per il logo Stepway cromato sotto la calandra e per le alette sopra ai fendinebbia. I paraurti anteriore e posteriore hanno lo ski di protezione color metallo tinto in massa che permettono di mantenere il colore iniziale nonostante i graffi dell’uso quotidiano.

Interni Sandero Stepway 2021

La praticità, caratteristica simbolo di Dacia non manca nemmeno sulla Sandero Stepway che offre un’abitabilità ottima per cinque persone e un bagagliaio da 410 litri. In più nell’abitacolo si respira un’aria personale con la selleria provvista di logo Stepway arricchita da inserti tessili e con le modanature arancioni sui pannelli interni delle porte e della plancia. Non mancano poi il supporto smartphone, il display del computer di bordo, il limitatore di velocità e l’accensione automatica dei fari. Tra gli accessori sono disponibili: il climatizzatore automatico, sedili anteriori riscaldati, chiave Keyless entry per accesso e avviamento senza chiave con apertura del bagagliaio da remoto, freno di stazionamento elettrico, parking camera, sensori di parcheggio all’anteriore e al posteriore e accensione automatica dei tergicristalli.

Infotainment

È possibile scegliere fra tre diversi sistemi multimediali a seconda degli allestimenti desiderati. Partiamo da quello più semplice, chiamato Media Control, con il quale lo smartphone personale si trasforma in un sistema di infotainment tramite l’app Dacia Media Control e una connessione bluetooth o Usb. Quando lo smartphone non è collegato a Media Control sono disponibili le funzioni radio e lettura file dalla porta Usb.

Il dispositivo vanta uno schermo Tft da 3,5”, connessione Bluetooth e Usb e due altoparlanti. Salendo di categoria abbiamo il Media Display, fornito di quattro altoparlanti e di un display touchscreen da 8” posizionato sulla parte alta della plancia, orientato verso il conducente per una visibilità maggiore. L’interfaccia dispone di connettività Bluetooth ed è compatibile con i sistemi per smartphone Android Auto ed Apple CarPlay. Il sistema più ricco si chiama Media Nav, ed è dotato di processore arricchito con il navigatore satellitare e con la connettività wirelessper Apple CarPlay ed Android Auto. In tale ipotesi gli altoparlanti sono sei.

Piattaforma CMF-B

La grande novità è però quella che si trova sotto pelle, quella che non si può vedere a occhio (o quasi) ma che si può sentire, specialmente al volante. La Dacia Sandero Stepway usa la piattaforma CMF-B, la stessa di Renault Clio e Renault Captur, il che si traduce in tanti vantaggi a partire dalla maggiore tenuta di strada dovuta ad un aumento della carreggiata (+29mm rispetto alla precedente generazione) e dal netto miglioramento dell’acustica dell’abitacolo dovuto a una maggiore leggerezza e rigidità dell’alloggiamento del blocco anteriore e della scocca. Ma non finisce qui, perché questa innovativa piattaforma ha permesso l’ingresso e l’adozione di una schiera di sistemi ADAS ormai fondamentali, come: la frenata automatica d’emergenza, il sensore angolo morto, assistenza al parcheggio ed il cruise control.

Motori

Sono due le possibili scelte a livello motoristico a disposizione di Dacia Sandero. Partiamo da un’unità TCe 90, un 1.0 3 cilindri turbo disponibile con il cambio manuale a 6 rapporti o con il cambio automatico di tipo Cvt, mentre al vertice del listino troviamo l’Eco-G 100. Quest’ultimo è un nuovo 3 cilindri 1,0 turbo con doppia alimentazione benzina-Gpl con cambio manuale a 6 rapporti. La funzione Stop&Start è a disposizione su tutte le motorizzazioni e permette lo spegnimento automatico del motore da fermi, tenendo il piede sul freno in caso di trasmissione automatica e mettendo la leva del cambio in folle in caso di trasmissione manuale.

Allestimenti e prezzi

Gli allestimenti in listino sono due: Essential e Comfort. I prezzi partono da 12.600 euro per la Stepway Essential con motore 1.0 TCe 90 Cv, da 13.100 con il 1.0 TCe Eco-G benzina e Gpl. L’allestimento Comfort parte da 13.450 con il motore 1.0 TCe 90cv, da 13.950 con il 1.0 TCe Eco-G benzina e Gpl e da 14.950 per il 1.0 TCe Cvt 90cv con cambio automatico.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →