Autovelox, a Milano in arrivo altri 10 occhi elettronici

Il numero di autovelox fissi a Milano aumenta in maniera esponenziale ma non siamo sicuri che questa cosa vada a vantaggio della sicurezza.

Tempi sempre più difficili per gli automobilisti che attraversano Milano, a causa di un numero sempre maggiore di telecamere e autovelox che hanno trasformato la città in un “Grande Fratello” per le auto e le moto in circolazione.

18 autovelox fissi

Alle zone a traffico limitato (Area C e Area B) che coprono praticamente tutto il territorio comunale della città meneghina, si aggiungono ben 18 autovelox fissi, i quali rappresentano il primato italiano per numero di contravvenzione automatiche elevate. Sanzionare chi eccede nei imiti di velocità è ovviamente una cosa sacrosanta, peccato però che in questo caso la maggior parte delle multe colpisce automobilisti che viaggiano fra i 50 e 65 all’ora, spesso su strade a tre corsie, il cui limite è stato abbassato da 70 a 50 km/h. Stiamo parlando infatti di strade come via di Famagosta o Viale Fulvio Testi che vantano 6 corsie (tre per ogni marcia) e nessun incrocio a raso.

Autovelox: record di multe

I 13 milioni di euro raccolti ogni anno con i soli controlli elettronici sembrano però non bastare, infatti l’amministrazione comunale ha già annunciato l’arrivo di dieci nuovi autovelox, due dei quali dovrebbero essere già attivi entro la fine dell’anno. Ricordiamo inoltre che nel 2021, nonostante la pandemia e il relativo calo del traffico, a Milano sono state registrate una contravvenzione con autovelox ogni 3 minuti (si parla di 57 mila multe sei 4 mesi presi a campione).

I dubbi del Codacons

Questa situazione aveva spinto il Codacons a segnalare la situazione al ministero dei Trasporti e alla Procura della Repubblica. L’associazione dei consumatori scrisse al ministero le seguenti dichiarazioni:

“Viene il dubbio che un numero tanto elevato non corrisponda al fatto che gli automobilisti milanesi siano molto più indisciplinati rispetto a quelli di altre città, ma che vi sia la capacità di imporre limiti più bassi del normale su strade pur definite nei regolamenti ad alto scorrimento.”

Dove saranno i nuovi autovelox

I due nuovi autovelox verranno installati su altrettante strade a scorrimento veloce, ovvero i viali Fermi e Famagosta, già coperti da due “occhi elettronici”, mentre ancora non si conosce l’ubicazione dei restanti otto velox.  Sembra però che per questi ultimi si attende il via libera della Prefettura che avrà il compito di  dare il proprio parere sui presunti livelli di pericolosità delle strade interessate avanzati dall’Agenzia della mobilità di Milano.

 

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →