Audi Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron: doppia identità per il SUV elettrico compatto

Audi lancia le sue nuove SUV compatte e full electric, Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron. Contenuti all’avanguardia per vetture da tutti i giorni.

Le nuove sfide di Audi si chiamano rispettivamente Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron, due modelli che si inseriscono nel segmento dei SUV compatti totalmente elettrici, in cui la Casa tedesca vuole dire la propria con carattere e personalità. I contenuti sono ovviamente di primo piano e hanno un occhio rivolto al futuro, alla modernità e all’esaltazione di tutto ciò che riguarda questa innovativa pagina del mondo dell’automobile. Si parla in ogni caso di qualcosa di reale e di attuale, di modelli che cercano di essere pratici e sfruttabili nell’uso di tutti i giorni, senza particolari esitazioni.

Design

I due inediti modelli mostrano con fierezza le proprie linee stilistiche, così diverse dagli altri modelli della gamma di Audi. A loro modo rispecchiano profondamente quanto la Casa dei quattro anelli aveva presentato in anteprima con i due concpet Audi Q4 e la e-tron Audi Q4 Sportback all’inizio del 2019. La linea è proporzionata grazie all’anteriore corto, alle grandi ruote ed al corpo vettura sinuoso. Tutte le linee sono disegnate con la massima precisione, esattamente come accade con la linea del tetto particolarmente bassa in stile coupé, che termina in una parte posteriore in cui lo spoiler si divide in due parte.

Ovviamente il tutto è stato scelto anche in funzione dell’aerodinamica, infatti la Q4 e-tron raggiunge un coefficiente di resistenza di 0,28, e lo Sportback arriva a una cifra ancora più bassa, con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,26. Entrambe le vetture possono essere ordinate con fari Matrix a LED, che realizzano quattro firme luminose differenti, un unicum in tutto il mercato mondiale, che interagiscono il sistema MMI Touch. Nel retro vettura, una striscia luminosa collega i due estremi laterali della vettura. È disponibile una scelta di otto colori per la finitura della vernice, incluso il nuovo violetto metallizzato.

Praticità d’uso

Abbiamo anticipato come questa vettura vuole essere dichiaratamente una grande alleata per la vita quotidiana. In questa direzione si sposa la scelta di realizzare un bagagliaio decisamente capiente, in grado di offrire più spazio di quanto si trovi generalmente in questa categoria. Nella fattispecie, le nuove nate hanno un volume compreso tra i 520 e 1.490 litri nella Q4 e-tron e tra i 535 e 1.460 litri nella Q4 Sportback e-tron, a seconda della disposizione dello schienale dei sedili posteriori.

Un altro punto di forza per l’uso di tutti i giorni è l’autonomia a disposizione, infatti la Q4 40 e-tron percorre fino a 520 chilometri (WLTP) con una singola carica della batteria. Grazie a una capacità di carica massima di 125 kW, in condizioni ideali può caricare una potenza sufficiente per circa 130 chilometri (WLTP) in pochi minuti. Utilizzando l’app myAudi, il proprietario può attivare la ricarica presso l’alimentazione domestica e con un semplice input dato dal proprio smartphone.

Abitacolo innovativo

Gli interni di Audi Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron si presentano spaziosi e ariosi, mentre il cruscotto è rivolto verso il guidatore. Quest’ultimo è diviso in aree separate e integra due display, che sono allo stesso tempo elementi di design. Il pannello decorativo sul lato passeggero anteriore è disponibile a richiesta in un innovativo tessuto tecnico contenente una buona percentuale di materiali riciclati, che può essere ordinata subito dopo il lancio sul mercato. Il pannello di comando orizzontale separato ospita il cambio per la selezione delle marce. L’imbottitura dei sedili, invece, contiene grandi quantità di poliestere riciclato ed è disponibile per gli interni sportivi della S-Line. Per ogni sedile vengono utilizzate circa 26 bottiglie in PET da 1,5 litri riciclate.

Completamente nuovo è anche il volante caratterizzato da superfici touch dal look black panel e assistito da un lieve feedback aptico. Analogamente agli smartphone, oltre ai gesti touch sono possibili i movimenti swipe, ad esempio per scorrere attraverso i menu. Il display MMI touch, incluso sin dalla versione d’ingresso, è caratterizzato da uno schermo da 10,1 pollici. Alla radio digitale DAB abbina la gestione dell’infotainment, le funzioni comfort e l’immissione dei testi mediante la scrittura a mano. Nella configurazione superiore, il display presenta uno schermo di 11,6 pollici e una risoluzione di 1.764 x 824 pixel. È il più ampio monitor mai adottato da Audi, la cui visualizzazione full screen sarà disponibile nel corso del secondo semestre 2021. Altra grande novità è il display head-up con realtà aumentata, che coniuga il mondo reale e virtuale. Il dispositivo proietta sul parabrezza le principali informazioni in funzione di due livelli: quello di stato, che riguarda il comportamento della vettura, e quello AR (Augmented Reality). Le avvertenze dei sistemi di assistenza e le indicazioni legate alla navigazione vengono mostrate come contenuti AR e visualizzate, come se “fluttuassero”, a circa dieci metri dal conducente, così che appaiano parte integrante del mondo esterno. Le informazioni riportate dall’head-up display con AR si affidano all’interazione tra intelligenza artificiale, machine learning e connettività Car-to-X rafforzata.

La ricarica

Audi Q4 35 e-tron, entry level della gamma, adotta una batteria da 55 kWh, mentre Audi Q4 40 e-tron e Audi Q4 50 e-tron quattro si avvalgono di accumulatori da 82 kWh. Audi Q4 35 e-tron e Audi Q4 40 e-tron hanno a disposizione la trazione posteriore in forza del singolo motore elettrico al retrotreno che eroga, rispettivamente, 170 CV e 204 CV. Al top della gamma, Audi Q4 50 e-tron quattro adopera due propulsori a zero emissioni, uno in corrispondenza di ciascun assale, base tecnica della trazione integrale quattro elettrica. La Q4 50 e-tron quattro, sviluppa una potenza massima di 299 CV, tanto che l’accelerazione da 0 a 100 km/h si copre in appena 6,2 secondi e mentre la velocità massima è di 180 km/h limitata elettronicamente. Il motore all’avantreno viene attivato solo qualora si richiedano le massime prestazioni o le condizioni di aderenza impongano l’intervento della trazione integrale.

Tra gli elementi che influiscono in modo positivo sull’autonomia delle auto spiccano il sistema di recupero dell’energia, che integra le informazioni della navigazione, e la pompa di calore, a richiesta, che sfrutta la temperatura dei componenti elettrici per riscaldare e climatizzare l’abitacolo. Audi Q4 e-tron e Audi Q4 Sportback e-tron possono essere ricaricate in corrente alternata (AC) o in corrente continua (DC) con potenze, rispettivamente, sino a 7,2 kW (AC) e sino a 100 kW (DC) nel caso della versione 35 e-tron con batteria da 55 kWh; potenze sino a 11 kW (AC) e sino a 125 kW (DC) per le varianti con accumulatore da 82 kWh.

Arrivo in concessionaria

Audi Q4 e-tron arriverà nelle Concessionarie italiane nel corso del mese di giugno, mentre Audi Q4 Sportback e-tron sarà disponibile soltanto nel corso del terzo trimestre del 2021. Al lancio, ad Audi Q4 e-tron sono dedicati gli esclusivi pacchetti edition one bronzo e nero, contraddistinti dalla verniciatura Grigio tifone oppure Blu geyser e dai cerchi in lega Audi Sport da 21 pollici con finitura, rispettivamente, bronzo opaco oppure total black. Alle caratteristiche dell’allestimento top di gamma S line edition, il pacchetto aggiunge accessori di pregio tra i quali spiccano i proiettori a LED Audi Matrix bruniti, il pacchetto look nero esteso e gli interni S line con sedili sportivi.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Audi

Audi viene fondata nel 1910 e rappresenta un’evoluzione della precedente August Horch Automobilwerke GmbH. August Horch è un ex fabbro e poi ingegnere, fondatore della A. Horch & Cie ed uno [...]

Tutto su Audi →