Arriva il Telepass “Pay Per Use” senza costi fissi mensili

Un servizio pagato sull’uso effettivo, con il nuovo servizio proposto alla clientela da Telepass.

Pagare un servizio quando si usa e non quando si fa a meno di farvi ricorso è sempre una buona cosa. Telepass sposa la filosofia del “Pay Per Use” con un nuovo dispositivo di telepedaggio, che si può richiedere online, sul sito dell’azienda. L’offerta è senza canone, quindi non prevede nessun costo fisso mensile e nessuna spesa extra.

Con “Pay Per Use” si pagano solo i mesi in cui si usano i servizi, con una soluzione pratica e rapida. Il costo, in pratica, è basato sull’effettivo utilizzo. In assenza di attività del dispositivo, per uno o più mesi, non giungerà nessun addebito al cliente. Il pagamento del canone per il mese di competenza avverrà soltanto in caso di uso. Basterà una fruizione singola del servizio per accendere il relativo costo mensile di 2.5 euro.

L’attivazione del servizio “Pay Per Use” di Telepass richiede un esborso di 10 euro più 5.73 euro di spese di spedizione, per avere il dispositivo e le sue funzionalità direttamente a casa. Con questo consegno si possono pagare le tariffe autostradali, i parcheggi convenzionati, gli accessi all’Area C di Milano e il traghetto nello stretto di Messina.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →