Quanti Autovelox in Italia? Più di 8000, è record europeo

Il nostro Paese è in testa alla “classifica” europea: una densità da record; tuttavia risulta meno rigoroso rispetto ad altri per le multe da eccesso di velocità o passaggio col “rosso”.

I riflettori di milioni di automobilisti europei sono puntati sulla metà di giugno 2021, e sul rilascio del certificato verde digitale (“Digital Green Certificate”) che si prevede entrerà in vigore a brevissimo termine, in ordine con il sospiratissimo “via libera” agli spostamenti senza restrizioni fra i diversi Paesi dell’Unione Europea che coincideranno con le vacanze estive 2021, davvero mai tanto attese come quest’anno. Risulta dunque utile conoscere lo “stato dell’arte” delle sanzioni più frequenti che vengono elevate in Europa. A questo proposito, un rapporto a cura di Zutobi ha passato al setaccio l’entità delle multe più severe, fra le Nazioni europee, riguardo a:

  • Eccesso di velocità;
  • Guida in stato di ebbrezza;
  • Utilizzo del telefono cellulare mentre si è alla guida di un veicolo;
  • Presenza di autovelox.

I parametri considerati

L’analisi si è avvalsa di dati forniti da Speeding Europe, SCBD (Speed Camera DataBase) ed Auto Europe, ed è stata redatta sotto forma di tabelle ragionate con valori percentuali. Ed è interessante notare come sia proprio l’Italia a detenere il primato numerico per Autovelox installati (da cui l’eterno dubbio se le apparecchiature che servono a rilevare chi superi i limiti di velocità servano per effettive motivazioni di sicurezza stradale, oppure nel loro impiego non vi siano anche necessità di “fare cassa”), laddove nel nostro Paese ci sia meno rigore rispetto ad altre Nazioni europee in materia di altre infrazioni (molte delle quali altrettanto gravi), come ad esempio “bruciare” il semaforo rosso e guidare con il telefonino in mano. Ma andiamo con ordine.

In Norvegia sono più severi

Se si corre troppo, si viene multati. E questo è pacifico. D’altro canto, le sanzioni variano a seconda delle regolamentazioni nazionali. Dall’elaborazione statistica Zutobi, emerge che il Paese più severo per numero di multe c’è la Norvegia, che guida la “classifica” con un punteggio di 6,43 su 10: nel Paese scandinavo, chi supera le velocità consentite si vede affibbiare una multa che arriva a 711 euro (autostrade, dove il limite di velocità è di 110 km/h).

Gli agenti norvegesi usano (e giustamente) la mano pesante anche nelle multe a carico di chi venga “pizzicato” dopo avere alzato il gomito più del consentito (e basta davvero poco: il tasso alcolemico ammesso è dello 0,02% nel sangue: per dire, è sufficiente il classico cioccolatino ripieno di liquore per “essere fuori”): la sanzione relativa corrisponde a ben 5.783 euro. Lo stesso avviene per chi passi con il semaforo rosso: 756 euro di multa.

In Italia siamo pieni di Autovelox

Ed eccoci alla considerazione che si faceva qui sopra: nella “Top Ten” europea, è proprio al “Belpaese” che spetta il titolo di Nazione più “monitorata” dalle telecamere. In Italia ce ne sono ben 8.073. Si ritiene opportuno elencare quanti Autovelox sono presenti nelle altre Nazioni che completano i primi dieci posti della graduatoria.

  • Belgio: 914;
  • Francia: 2.406;
  • Germania: 3.813;
  • Grecia: 325;
  • Norvegia: 311;
  • Paesi Bassi: 276;
  • Slovenia: 113 (meno di tutti);
  • Spagna: 1.390;
  • Regno Unito: 4.014.

Per converso, il Paese europeo meno severo è risultata essere l’Albania, con un punteggio medio complessivo di 1,82 su 10: gli importi minimi delle multe variano da 8 euro per chi guida con il cellulare in mano a 10 euro per chi non rispetta il “rosso”, 20 euro per chi supera i limiti di velocità sulle strade principali; la multa più elevata, 175 euro, è a carico di chi guida in stato di ebbrezza. Relativamente al numero di Autovelox installati, la Slovacchia ne conta appena 13 in tutto il Paese, mentre la Nazione europea meno cara per chi corre più del consentito è la Repubblica Ceca (si parte da 19 euro per chi supera i 130 km/h sulle autostrade locali). La stessa Repubblica Ceca è tuttavia (insieme a Slovacchia e Ungheria) fra i Paesi più intransigenti sul taso alcolemico: 0%. Al lato opposto troviamo il Regno Unito che tollera fino allo 0,08% di alcol nel sangue.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →