Pyng arriva a Roma. Si potrà pagare il parcheggio con il Telepass

L'applicazione non prevede spese aggiuntive e consente di pagare per gli effettivi minuti di sosta.

Da qualche giorno gli automobilisti romani possono versare l’importo dovuto per la sosta sulle strisce blu tramite l’applicazione gratuita Pyng, disponibile per terminali con sistema operativo Android o iOs e sviluppata da Telepass.

Il software – di cui hanno parlato anche gli amici di 06blog – addebita i minuti di sosta direttamente sul proprio conto Telepass, anche qualora il dispositivo non sia presente nell’abitacolo. Il servizio è gratuito, non prevede l’abbinamento con carte di credito o carte ricaricabili (l’addebito avviene direttamente sul tuo conto Telepass) e si rivela particolarmente funzionale, giacché consente di pagare soltanto i minuti effettivi di sosta.

La verifica del pagamento viene effettuata dagli ausiliari ATAC tramite l’inserimento del numero di targa sul palmare in dotazione. L’applicazione richiede comunque dati sulla tariffa in vigore, sul tempo di sosta previsto ed sulla zona in cui si parcheggia la vettura. Il servizio è stato collaudato a Ferrara, mentre dalle prossime settimane verrà introdotto anche presso l’aeroporto di Fiumicino.

  • shares
  • Mail