Volkswagen Atlas Cross Sport: la SUV coupé per il mercato statunitense

Non destinata al mercato europeo, la SUV coupé Volkswagen Atlas Cross Sport sarà commercializzata anche in Russia e Medio Oriente.


Ecco la nuova Volkswagen Atlas Cross Sport, la SUV coupé a cinque posti della Casa di Wolfsburg destinata ai mercati automobilistici di Nord America, Russia e Medio Oriente, ma non al mercato europeo. Rappresenta la versione di serie dell'omonima concept car, esposta lo scorso anno al Salone di New York 2018.

Esteticamente, la nuova Volkswagen Atlas Cross Sport è riconoscibile per la filante carrozzeria da 490 centimetri di lunghezza, più corta esattamente di 13 centimetri rispetto alla già disponibile Volkswagen Atlas a sette posti che, dal 2017 ad oggi, è stata venduta in circa 175.000 unità. Inoltre, la piattaforma modulare MQB garantisce spazio nell'abitacolo.


Tra le caratteristiche della nuova Volkswagen Atlas Cross Sport figurano anche i fari anteriori Full Led, più le cromature per i profili laterali e il paraurti posteriore. La gamma delle motorizzazioni, invece, prevede il propulsore a benzina 2.0L Turbo a quattro cilindri da 235 CV di potenza e il motore di pari alimentazione 3.6 V6 da 276 CV di potenza, entrambi abbinati al cambio automatico Tiptronic ad otto rapporti. Tra le opzioni figura la trazione integrale 4Motion, oltre al pacchetto sportivo R-Line.

La nuova Volkswagen Atlas Cross Sport sarà prodotta presso lo stabilimento di Chattanooga dello stato statunitense del Tennessee, lo stesso dove sono assemblate la versione per l'Oltreoceano della berlina Volkswagen Passat e la SUV media Volkswagen Atlas. Fino ad oggi, la Casa di Wolfsburg ha già investito oltre 2,6 miliardi di dollari in questo impianto che conta circa 3.800 dipendenti, destinando 340 milioni di dollari alla produzione dell'inedita SUV coupé e circa 800 milioni di dollari per la gamma ID a propulsione elettrica.

  • shares
  • Mail