Tesla: tornano le ricariche Supercharger gratuite

Tesla introduce di nuovo le ricariche gratuite e illimitate Supercharger, che potrebbero portare nuova linfa alle vendite del Brand americano.

Tesla sta pagando il calo di vendite di Model S e Model X, quelle su cui ha più margine. Le cause sono da ritrovare sicuramente nel loro aumento del prezzo di listino, e soprattutto nelle perdute agevolazioni riguardanti la ricarica illimitata e gratuita che dall'inizio aveva riguardato questi due modelli del Brand californiano. Per risollevare la situazione, ai vertici di Tesla hanno pensato bene di rintrodurre le ricariche illimitate e gratuite presso le colonnine Supercharger, scelta che va in assoluta contro tendenza con quella che aveva espresso lo stesso Elon Musk, alcuni mesi fa. Il fondatore e proprietario di Tesla, infatti, aveva definito insostenibile il mantenimento delle ricariche Supercharger, ma adesso sembra l'unico modo possibile per un rilancio.

Le ricariche Supercharger gratuite sono state nel recente passato uno dei grandi punti di forza di Tesla, in molti infatti hanno scelto le auto elettriche californiane per i minori costi di gestione. Tale programma di rifornimento illimitato d'energia è stato efficace per portare nuovi clienti verso l'universo Tesla. Gli stessi dati di vendita della Model 3, per la quale le ricariche illimitate sono state garantite per un certo periodo, lo hanno dimostrato. Ma proprio le vendite di quest'ultima hanno eroso i volumi di vendita delle Model S e Model X, ed è qui che si inserisce la strategia di proporre nuovamente le ricariche illimitate per dare un colpo d'ala al drastico calo delle vendite dei due modelli strategicamente più rilevanti di Tesla.

Ulteriore novità, le ricariche senza limiti non sono più legate esclusivamente al possedimento dell'auto, infatti da ora in poi il “free unlimited supercharging” è personale e, una volta venduta l’auto, non sarà trasferibile al nuovo proprietario. Per quanto tempo le ricariche gratuite e illimitate saranno in listino non è stato specificato, ma immaginiamo quanto basta per dare nuova linfa alle vendite di Tesla.

  • shares
  • Mail