Porsche Type 64: la leggendaria auto storica del 1939 all'asta

La Porsche Type 64 è un pezzo di fondamentale importanza della storia del marchio e un esemplare si offre alla tentazione dei potenziali acquirenti. Probabile una corsa all'acquisto, con riflessi sul prezzo di aggiudicazione.

Una Porsche Type 64 del 1939 sarà battuta all'asta da RM Sotheby's a Monterey, in California, nel prossimo mese di agosto. L'occasione è ghiotta, per i collezionisti di tutto il mondo, che potranno assicurarsi un modello davvero esclusivo. Solo tre gli esemplari costruiti, ma questo è l'unico sopravvissuto in modo sano alla seconda guerra mondiale. Si tratta della vettura che ispirò la nascita della 356, prima auto di serie prodotta dalla casa di Stoccarda.

Nata come versione leggera e da corsa del KdF-Wagen, precursore del Volkswagen Maggiolino, la Type 64 mutua alcune componenti meccaniche dal Beetle Type 1. L'auto doveva gareggiare nella Berlino-Roma del 1939, ma la corsa fu cancellata per cause belliche.

Spinta da un motore a quattro cilindri raffreddato ad aria, la Porsche Type 64 può raggiungere una velocità massima di 160 km/h. Il corpo è stato modellato a mano in alluminio, rendendo la carrozzeria di questa vettura aerodinamica, sinuosa e avveniristica nel suo taglio dialettico.

L'esemplare in vendita (telaio 38/41), giunto ai nostri giorni in condizioni originali, è il numero 3 e fu usato da Ferdinand e Ferry Porsche. Per questo gioiello, sopravvissuto al secondo conflitto mondiale, è facile ipotizzare un prezzo di vendita molto alto, anche se al momento non ci sono stime da parte degli esperti di RM Sotheby's.

Immagino l'interesse che susciterà il lotto fra i potenziali acquirenti, essendo il modello capostipite delle sportive di Zaffenhausen. La Porsche Type 64 non venne prodotta in serie, ma ha segnato lo stile di tutte le auto successive del marchio tedesco.

Credit RM Sotheby's

  • shares
  • Mail