Siena: auto sulla scalinata del Duomo per l'uso sbagliato del navigatore

Le informazioni fornite dal navigatore satellitare vanno interpretate e non devono essere seguite pedissequamente a bordo della propria vettura, perché altrimenti si può correre il rischio di fare danni.

Siena auto sulla scalinata del Duomo

Il navigatore satellitare è uno strumento molto utile, che permette di muoversi in contesti sconosciuti, facendo risparmiare tempo, denaro e fatica, ma le indicazioni di questo apparecchio non vanno prese come oro colato quando si viaggia in auto. A volte, infatti, possono giungere suggerimenti sbagliati o, quantomeno, difficili da interpretare.

In casi del genere l'intuito umano e la capacità di leggere lo scenario dovrebbero prendere il sopravvento. Non sono rari, però, i casi di automobilisti che si sono avventurati dove la ragione umana non avrebbe mai dovuto condurre, per motivi talmente ovvi che non vale nemmeno la pena di sottolinearli.

Così diventa davvero difficile capire come un tizio sia potuto finire con la sua auto sulla scalinata del Battistero del Duomo di Siena. Forse lui ha interpretato male i dati del navigatore o quest'ultimo avrà fornito indicazioni sbagliate, ma vedendo il quadro ambientale sarebbe stato lecito attendersi il prevalere di un minimo di razionalità e buonsenso. Le cose, però, sono andate in modo diverso.

Negativo l'esito dell'esame all'etilometro eseguito sul conducente dell'auto, un'Audi A4, che è stata rimossa da un carro attrezzi. Come riporta il sito de "La Nazione", accertamenti sono stati compiuti per verificare se la scalinata abbia subito dei danni. Spero che il prezioso bene monumentale toscano non sia stato ferito. Per fortuna la corsa dell'auto si è bloccata ai primi gradini, perché altrimenti le conseguenze sarebbero state più gravi.

Ricordiamo che il Duomo di Siena, costruito in stile romanico-gotico italiano, è una delle più significative architetture religiose di questo genere presenti in Italia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail