Salone auto e moto d'epoca di Padova 2018: Asta Bonhams

A Padova, la casa d'aste Bonhams ha puntato tutto sulle auto classiche italiane, madrina d’eccezione la Jaguar di Anita Ekberg, star della Dolce Vita di Fellini. Regina dell'evento una Ferrari 250 GT Coupé

Dopo il successo dello scorso anno, sabato 27 ottobre è tornata al Salone di Padova l'Asta Bonhams con un'esclusiva gamma di auto classiche e da collezione. Quest'anno i lotti presentati erano incentrati su alcuni modelli classici italiani, unici nel suo genere, roadster degli anni cinquanta appartenute alle celebrità, insieme a macchine da corsa ultraleggere.

La regina dell'evento è stata, neanche a dirlo, una Ferrari. Un raro esemplare della 250 GT Coupé seconda serie, costruito nel 1960, è stato venduto per la bellezza di 508.197 euro. La vettura di Maranello ha preceduto, in questa corsa sotto il martelletto del battitore, una classica contemporanea: una Porsche 911 GT3 RS 4.0 Coupé del 2011, aggiudicata per 270.250 euro. Terza cifra più alta per una Citroën DS 21 Décapotable del 1961, venduta per 126.500 euro.

Occhi puntati sulla Jaguar XK140 del 1956 di proprietà dell’attrice Anita Ekberg, protagonista con Marcello Mastroianni della “Dolce Vita” di Federico Fellini. L’auto fu acquistata nuova dall’attrice ed è stata una delle sue Jaguar preferite, arriva a Padova dopo un minuzioso restauro, rifinita con gli interni blu e la carrozzeria argentata e in perfette condizioni meccaniche.

Interessante poi la Horch 830 BL Convertible del 1939, modello passato alla storia nel periodo tra le due Guerre Mondiali per l’efficienza meccanica e la praticità di guida. Spazio alla Abarth 750 Record Monza del 1959, un esemplare progettato esplicitamente per le competizioni e costruita in alluminio per ridurre il peso e garantire una velocità che sfiorava i 190 km/h.

Si continua con l’Alfa Romeo 155 GTA Stradale del 1993, un modello unico che funse da auto medica durante il Gran Premio di Monza del 1994 vinto da Damon Hill. E ancora la Mercedes-Benz 300 SL Convertible del 1987 appartenuta unicamente a Karin Dor, l'unica attrice tedesca a recitare come Bond Girl al fianco di Sean Connery in “Agente 007. Si vive solo due volte”. Infine, da segnalare che il ricavato della vendita di questo lotto verrà devoluto a Interplast-Germany eV, un'organizzazione benefica che fornisce assistenza a chi è ferito da guerre, incidenti e malattie in paesi in via di sviluppo come Afghanistan, Iraq e Myanmar.

 

  • shares
  • Mail