Auto: problemi con l’impianto elettrico

Cosa fare quando l’auto ha frequenti sbalzi di corrente.

batteria, alternatore

Può accadere che la macchina manifesti dei frequenti sbalzi di corrente e, di solito, la causa va ricercata in un malfunzionamento dell’alternatore, avaria segnalata dall’accensione della spia della batteria, ma anche da improvvisi cali di intensità nella luce dei fari.

Nel caso sia invece colpa della batteria, giunta ormai alla fine dei suoi giorni, l’unica soluzione è sostituirla, ricorrendo, però, ad una serie di utili accorgimenti nel caso decidiate voi di fare il lavoro. La prima cosa da fare è verificare sul libretto di uso e manutenzione della vettura a quali inconvenienti si può andare incontro se nell’auto si verifica una mancanza improvvisa di corrente elettrica, come, ad esempio, la perdita dei settaggi delle centraline. In tal caso è meglio rivolgersi ad un professionista per evitare di fare qualche danno, più che altro economico.

Se il responso del libretto è favorevole e lasciare l’auto senza elettricità non comporta alcun problema, allora potete scollegare i morsetti della rete elettrica ad iniziare dal polo negativo per poi procedere con quello positivo che non deve mai entrare in contatto con le parti metalliche dell’auto. Dopodiché si possono rimuovere i supporti che fissano la batteria per estrarla e metterne una nuova che verrà a sua volta bloccata e collegata iniziando dal morsetto del polo positivo, poi quello del negativo. Ricordate di indossare dei guanti protettivi per maneggiare in tutta sicurezza le batterie che, come si sa, contengono acido solforico altamente corrosivo.

Se ad un controllo la batteria risulta sana il problema andrà ricercato nell’alternatore. Solitamente è l’accensione intermittente della spia della batteria a segnalare il guasto. In questo caso l’unica cosa da fare è sostituirlo recandosi dal proprio meccanico di fiducia.

  • shares
  • Mail