Pastiglie freni: quando sostituirle e come farlo

Quando cambiare le pastiglie dei freni dell’auto e ogni quanto occorre farlo.

pastiglie freni

Le pastiglie dei freni sono un elemento indispensabile per chiudere il disco freno rallentando la rotazione attraverso l’attrito. Ogni frenata ne va ad intaccare l’usura e questo fa sì che debbano essere sostituite periodicamente.

Quando cambiare le pasticche dei freni


L’usura dipende dal numero di chilometri che si è percorsi, ma anche dallo stile di guida, dalle strade frequentate e da altri fattori. In genere la sostituzione delle pastiglie dei freni va fatta ogni 35.000 chilometri circa. Alcuni tipi di pasticche integrano un indicatore che permette di valutarne spessore e condizioni per capire quando è necessario procedere con il cambio.

Come si controllano le pasticche dei freni


In alcune vetture basta dare un’occhiata veloce al cruscotto per capire se è necessario procedere alla sostituzione attraverso il segnale di una piccola spia luminosa. In alternativa un altro indicatore luminoso da tenere sotto controllo è quello del liquido dei freni, in caso di segnalazione di un livello minimo la causa dell’accensione della spia potrebbe essere legata proprio all’usura delle pasticche dei freni. In ultima analisi si può procedere con il buon vecchio e caro controllo visivo rimuovendo le pastiglie dalla ruota e verificandone di persona l’usura.

La sostituzione delle pastiglie dei freni


Il cambio delle pasticche dei freni non è particolarmente difficile, ma bisogna essere un po’ pratici ed essere dotati di una certa manualità. L’importante è sollevare l’auto in maniera sicura servendosi degli attrezzi necessari. Dopo aver rimosso le ruote bisogna scollegare il filo connesso all’indicatore dell’usura delle pastiglie. Bisogna agire sulle pinze freno mettendo per quelle anteriori il pistone in posizione di riposo, mentre quelle posteriori possono essere rimosse direttamente. A questo punto occorre rimuovere le pastiglie dalla pinza, una fase delicata perché le nuove pasticche andranno posizionate nel medesimo modo. Quindi si procede con la sostituzione. Se la pinza ha una parte basculante si libera la parte mobile, si svita il perno in basso, si apre la pinza, si svitano i perni in alto e si rimuovono le pastiglie usurate. Se la pinza è fissa, invece, è sufficiente rimuovere le molle e le graffe per poter così estrarre le pasticche. In entrambi i casi, comunque, non bisogna far altro che inserire le nuove pastiglie, facendo molta attenzione alla disposizione iniziale.

  • shares
  • Mail