Rubano i catalizzatori delle auto: ladri in azione a Gallipoli

Non c’è pace per gli automobilisti, questa volta ad essere presi di mira sono i catalizzatori…

di re.mar.

Catalizzatori delle auto a ruba, nel vero senso della parola, a Gallipoli, in provincia di Lecce. Dopo le undici caldaie sparite da un condominio cittadino, qualche giorno fa, è la volta dei catalizzatori delle vetture. Furti abbastanza particolari, ma non una novità assoluta, almeno per quelli delle marmitte catalitiche: i catalizzatori hanno un certo valore, visti i materiali con cui sono realizzati, anche se questo tipo di furti non si può definire comune. Ieri due persone hanno denunciato il furto dei catalizzatori delle proprie auto.

Dei bizzari “colpi” si legge sulle pagine online di Lecce Prima interrogandosi sui responsabili degli insoliti furti. Di certo si tratta di soggetti pratici “della materia” in grado di infilarsi sotto le auto e tagliare in due parti i tubi di scarico sotto le scocche. Il tutto in breve tempo e senza lasciare traccia alcuna, a quanto pare. Non è ancora chiaro se nelle zone in cui sono stati rubati i catalizzatori, furti avvenuti nella notte a cavallo tra il 26 e il 27 gennaio, ci siano delle telecamere di video sorveglianza.

I singolari furti sono avvenuti in via della Costituzione e via Carlo Massa, zone di nuova edilizia residenziale, non proprio centrali, ma vicine tra loro. Un altro punto in comune riguarda le auto scelte per essere alleggerite dei catalizzatori: un Fiat Doblò e un Fiat Ulysse, automezzi “da lavoro” che permettono di infilarsi sotto molto più agevolmente rispetto ad altre macchine. Sugli strani furti indagano gli agenti del Commissariato di Gallipoli, mentre noi vi consigliamo un film a tema…

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →