Tesla: il primo incidente con l'autopilota parla cinese

A sorpresa è avvenuto in Cina il primo incidente di una Model S con autopilota.

La Cina è sempre più protagonista del mondo dell’auto, anche in negativo. Stando alle notizie trapelate da alcuni siti del Dragone Rosso, il tragico incidente di Joshua Brown con una vettura Tesla dotata di autopilota, non sarebbe il primo. Un incidente simile era capitato infatti in gennaio su un’autostrada cinese.

tesla-incidente-cina-retro.jpg

Una Tesla Model S alla massima velocità si è scontrata contro la parte posteriore di un camioncino delle pulizie che procedeva a velocità moderata, sulla corsia a sinistra della vettura, vicino alla mezzadria.

tesla-incidente-cina.jpg

Come è capitato d’assistere altre volte, per esempio nel caso della Model S che ha colpito una monovolume in Svizzera, l’autopilota di Tesla non è in grado di rilevare veicoli fermi o molto lenti, soprattutto quando sono posizionati sul lato sinistro della strada. Se la correzione della traiettoria in questo caso non arriva dall’automobilista, ammesso d’avere tempo e spazio, la berlina elettrica procederà verso l’impatto.

La Tesla cinese aveva alla guida il figlio del proprietario, di 24 anni, lui era solo in auto e l’impatto ha causato la sua morte. Dalla dashcam risulta evidente come, né l’automobilista, né il sistema hanno ritenuto opportuno ridurre la velocità, entrambi hanno sbagliato nel valutare i rischi.

tesla-incidente-cina-scena.jpg

Il proprietario del veicolo ha citato in giudizio Tesla, accusando la casa del fatto che l’autopilota non è stato in grado d’evitare la collisione. Elon Musk, anche in tempi recenti, ha sempre affermato di non essere ha conoscenza di altri incidenti dovuti all’autonomous driving di Tesla, a parte quello di maggio, questo perché la casa non è in grado di stabilire riguardo al caso cinese se l’autopilota fosse inserito o meno.

“L’auto al momento dell’impatto non era in grado di trasmettere informazioni al nostro server, quindi non possiamo sapere se l’autopilota era inserito o meno. Abbiamo provato senza successo, a chiedere ulteriori informazioni al riguardo al nostro cliente”, ha dichiarato ufficialmente la casa. Un filmato di una TV cinese però riporta un breve spezzone ripreso dalla dashcam, e l’episodio ha molto in comune con gli altri incidenti causati da un’autopilota.

  • shares
  • Mail