Oscura il Targa System e se ne vanta con un video, denunciato

Una bravata ai vigili che gli vale una denuncia, succede vicino a Fermo, nelle Marche.

Una volante dei Vigili Urbani di Roma

Il suo video diventa virale su Facebook, arriva alla quota di 52 mila visualizzazioni, ma gli costa una denuncia per interruzione di pubblico servizio.

È una vicenda tanto comica, quanto surreale avvenuta a Campiglione (FM) dove pochi giorni fa, S.C. un quarantanovenne residente a Fermo ha coperto con un foglio di cartone il vetro dell’auto della polizia municipale, dove si trovava lo strumento ‘targa system’. Non contento, l'autore dei fatti, si è fatto riprendere mentre lo faceva ed esultava e, in secondo tempo, ha postato il video sul popolare social media.

targa_system

Gli agenti dopo aver visto scomparire le immagini trasmesse dalla telecamera hanno inizialmente pensato ad una mancanza del segnale Internet, ma dopo un controllo hanno notato che qualcuno aveva piazzato un cartone davanti alla telecamera.

La sera stessa, Fabrizio Malavolta (rappresentante fermano del Sindacato unitario lavoratori polizia locale), è stato subissato da una valanga di telefonate di segnalazione del video su Facebook riguardante la copertura del cartello.

Targa_System_1

"Quell’uomo dichiarava nel video le solite banalità, del tipo che stavamo rubando i soldi, che l’auto di servizio era nascosta e mancavano i segnali di preavviso. Peccato che per il ‘targa system’ non sia previsto alcun obbligo di segnalazione", racconta spiega Malavolta, "quel giorno, in un paio d’ore, sono stati elevati dodici verbali, sia per auto senza assicurazione che per omessa revisione. E’ quindi plausibile che, nel tempo in cui l’apparecchio è stato oscurato, potrebbero essere passati indisturbati veicoli non a norma".

La bravata di S.C. gli è costata una denuncia alla Procura della Repubblica per interruzione di pubblico servizio e si spera che il protagonista di questa storia in futuro, prima di postare dei video sul Web, possa riflettere più a lungo riguardo al loro contenuto.

  • shares
  • Mail