Ferrari: presto in vendita la Testarossa Spyder di Gianni Agnelli

Il colore scelto rappresenta un'allusione al cognome Agnelli. L'automobile potrebbe raggiungere i 700.000 euro.

La Testarossa Spyder di Agnelli

Il tempo per raccogliere la cifra richiesta non manca. Sarà comunque difficile mettere insieme almeno 690.000 euro da oggi al 3 febbraio, quando inizierà a Parigi l’edizione 2016 di una fra le principali manifestazioni dedicate all’automobilismo storico: nella Ville Lumiere si svolgerà come da tradizione Retromobile, ricchissima fiera a cui partecipano anche automobili valutate cifre a sette o otto unità.

Qui verranno battute all’asta una serie di Ferrari decisamente preziose e ricercate, fra cui una 250 GT SWB Berlinetta e la Testarossa Spyder commissionata da Gianni Agnelli. L’automobile potrebbe raggiungere una valutazione pari a circa 690.000 euro, risale al 1986 ed ha un significato impareggiabile: è l’unica Testarossa Spyder ad avere i crismi dell’ufficialità, in quanto commissionata direttamente al Cavallino.

Non è comunque l’unica Testarossa Spyder mai allestita, giacché Michael Jackson ne guidò una di colore nero. L’esemplare dell’Avvocato impiega lo stesso V12 4.9 della variante chiusa e deve la colorazione grigia ad un vezzo che Agnelli si concesse: argento è abbreviato sulla tavola periodica degli elementi come ag, che sono anche le prime lettere del cognome. La vettura si caratterizza inoltre per il profilo blu sul brancardo, sui paraurti ed all’estremità superiore delle portiere, lì messo per richiamare il blu scelto per i rivestimenti interni. La capote è di colore bianco.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: