Alfa Romeo 4C Zender

Alfa Romeo 4C – L’italiana Zender modifica la sportiva di Arese portandola fino a 275 cavalli ed alleggerendola con un nuovo kit aerodinamico in fibra di carbonio.

Alfa Romeo 4C – Zender, una ditta italiana specializzata nella preparazione di automobili, ha realizzato un kit di elaborazione per la piccola sportiva del Biscione. L’Alfa Romeo 4C Zender è infatti una coupé piuttosto diversa rispetto al modello originale, sia per estetica, vista la presenza di nuove componenti in fibra di carbonio e materiali ultraleggeri, ma anche dal punto di vista meccanico visto che i tecnici di Zender hanno spremuto al massimo la potenza del 1.750 turbo di Arese.

L’Alfa Romeo 4C Zender propone infatti nuovi paraurti, prese d’aria e appendici aerodinamiche realizzate in fibra di carbonio. Queste componenti unite ad altre piccole ma sostanziali modifiche hanno permesso di ridurre di 15 chilogrammi il peso dell’Alfa Romeo 4C, fermando così l’ago della bilancia a soli 880 chilogrammi a secco. L’Alfa 4C Zender ha debuttato ufficialmente durante lo scorso Salone di Francoforte, mostrando anche numerose modifiche interne tra cui i nuovi paddle in fibra di carbonio e le sellerie in Pelle nera ed Alcantara con impunture a contrasto.

Dietro all’abitacolo, nascosto da un nuovo cofano in fibra di carbonio, c’è il 1.742 centimetri cubici Turbo modificato in alcune componenti per arrivare a sviluppare 275 cavalli e 400 Nm di coppia massima a 6.000 giri. L’incremento di 35 cavalli della potenza massima ha consentito all’Alfa Romeo 4C Zender di migliorare le proprie prestazioni rispetto alle normali Alfa Romeo 4C. La sportiva del preparatore veneto è infatti in grado di scattare da 0 a 100 chilometri orari in 4.3 secondi, potendosi spingere fino ad una velocità massima di ben 265 chilometri all’ora.

Ultime notizie su Alfa Romeo

Il marchio Alfa Romeo venne fondato il 24 giugno 1910 a Milano. Fu inizialmente conosciuto come A.L.F.A. (Anonima Lombarda Fabbrica Automobili ), a cui successivamente si aggiunse il cognome di Nicola Romeo.

Tutto su Alfa Romeo →