Coppa d'Oro Villa d'Este: vince l'Alfa Romeo 6C 1750 GS Aprile

L'Alfa Romeo 6C 1750 GS carrozzata Aprile ha vinto la Coppa d'Oro del Concorso d'Eleganza di Villa d'Este: ecco tutte le immagini dell'esemplare unico.

Alfa Romeo 6C 1750 GS Aprile Coppa d'Oro Villa d'Este 2014

Nell'anno dell'annuncio del rilancio del marchio Alfa Romeo, il Biscione ha conquistato un altro ambitissimo successo: la Coppa d'Oro del Concorso d'Eleganza di Villa d'Este. L'esemplare premiato dal pubblico, che tramite alcune votazioni sceglie l'automobile più bella del Concorso, è stata un'Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del 1931 carrozzata Aprile. La base meccanica è la stessa dell'Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato con la quale abbiamo partecipato alla Mille Miglia 2014, con lo stesso sei cilindri da 1.752 centimetri cubi sovralimentato tramite compressore volumetrico, ma quello che cambia è la carrozzeria. Un esemplare unico, con un telaio che nel 1938, dopo le corse, venne acquistato dalla Carrozzeria Aprile di Savona per quattro mila lire.

ECCP L'ALFA ROMEO 6C 1750 GS CON CUI SIAMO ARRIVATI 2° ALLA MILLE MIGLIA

Si scelse poi di ricarrozzare la vettura con particolari più aerodinamici, affidando il lavoro di design a Mario Revelle de Beaumont, che creò delle linee sinuose, fluide ed emozionanti. Corrado Lopresto, attuale proprietario dell'esemplare unico, acquisto la sua Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport nel 2008 e la sottopose ad un meticoloso restauro che la riportò in condizioni perfette, permettendogli già in passato di ricevere numerosi premi nei concorsi internazionali.

CLICCA QUI PER TUTTE LE IMMAGINI DELL'ALFA ROMEO 6C 1750 GRAN SPORT ZAGATO

Tra le moltissime modifiche apportate alla vettura, si segnalano l'eliminazione degli scalini laterali e delle portiere presenti sull'Alfa Romeo 6C 1750 GS Zagato e la sostituzione del parabrezza con un vetro dal design più arrotondato, che si armonizza con il look dell'auto. I cerchi guadagnarono delle coperture in metallo, mentre la coda, il muso ed i passaruota, vennero resi più tondeggianti ed armoniosi, abbandonando quel look semplice che caratterizzava la versione di partenza pensata per le corse. Molto particolare la verniciatura bicolore, con le due tinte che vengono separate da un listello cromato che corre lungo tutta l'auto.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL FUTURO DEL MARCHIO ALFA ROMEO


  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: