BMW M6 CSL e X5 trazione posteriore: le disapprovate

BMW M6 Competition Edition

Lo sapevate che BMW aveva realizzato una versione CSL della “vecchia” M6 E63 nonché una X5 E53 a trazione posteriore? La prima era stata concepita come una versione al testosterone della bella supercoupè tedesca. La ricetta era quella classica: -100 kg di peso, un’aerodinamica più curata (specie sul fondo della vettura) ed una dose di potenza extra proveniente dal poderoso V10 5.0 ad alto regime di rotazione. Purtroppo l’auto, dopo essere stata realizzata nei suoi particolari, è stata “cassata” dalla dirigenza tedesca. Oggi fa parte della "Collezione M” del costruttore.

Ma i vertici del colosso monacense hanno respinto anche la prima SUV BMW a sola trazione posteriore: era costruita sulla base della prima generazione di X5 ed era spinta da un V8 abbinato ad un cambio SMG. All’epoca l’abbandono del progetto è stato causato da un problema formale: si voleva preservare il badge “X” per le vetture dotate esclusivamente di trazione integrale. Una decisione recentemente rivista con la X1, disponibile anche in versione s-Drive a trazione posteriore.

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: