Jaguar XF: confermata la versione 2,2 diesel

Jaguar XF Black Pack

Jaguar conferma la disponibilità del 4 cilindri 2,2 litri diesel anche per la nuova XF, attesa a Settembre con un leggero restyling. I giornalisti di WhatCar hanno infatti potuto guidare un prototipo di questa versione, attesa sul mercato per rispondere al successo dei modelli più recenti, come la nuova Bmw 520d. Questa operazione di downsizing, temuta dal pubblico per il rischio di acquistare una vettura "sotto-motorizzata", è stata attentamente valutata da Jaguar: grazie alla erogazione della coppia ed alla presenza del sistema start-stop il risultato ottenuto consente prestazioni paragonabili a quelle delle concorrenti, con una accelerazione 0-100 km/h in 8,5 secondi, con un consumo medio di circa 4,5 l/100 km ed emissioni pari a 149 g/km di CO2.

Rumorosità e fluidità della trasmissione automatica sono elementi fondamentali per assicurare il comfort ai clienti Jaguar e non mancheranno certamente nella nuova XF, anche se il test drive ha sottolineato come la vettura sia decisamente votata ad un uso posato, senza insistere troppo con l'acceleratore, potendo così sfruttare la piacevole erogazione della coppia e l'ottimo feeling dello sterzo. Pur in assenza di dati tecnici, è logico ritenere che la versione del 2,2 litri scelta per l'applicazione Jaguar sia quella da 190 Cv e 420 Nm già utilizzata per alcuni modello Land Rover, oppure il power step da 200 Cv già visto su Ford Galaxy e Mondeo: a questo punto la versione entry level del V6 3 litri diesel da 211 Cv potrebbe persino essere superflua.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: