Mosca e Palermo sono le città più trafficate d’Europa e d’Italia

Un’azienda leader nella navigazione satellitare stila la classifica delle città più trafficate d’Europe e d’Italia. Nel Continente è prima Mosca, seguita da Istanbul, Varsavia e Palermo. Il capoluogo è primo nel nostro paese, davanti a Roma, Milano e Napoli.

Palermo è la città più caotica d’Italia ed addirittura la quarta a livello europeo. Lo stabilisce una ricerca condotta da una famosa azienda nel campo della navigazione satellitare, denominata Traffic Index e fedele barometro del traffico nelle aree urbane di tutto il mondo. I tecnici della società hanno infatti analizzato 169 città su scala globale (59 europee) ed eletto Mosca quale città più trafficata d’Europa, seguita da Istanbul, Varsavia e Palermo. Seguono Marsiglia, Roma, Parigi, Stoccolma, Bruxelles e Lione. La capitale russa sottopone i suoi automobilisti ad una vera e propria via crucis: i tempi di percorrenza aumentano del 114% e del 133% nell’orario di punta al mattino ed alla sera, mentre il livello di congestione – valore che indica di quanto si allunga ciascuno spostamento – è pari al 65%.

I pendolari moscoviti trascorrono così 165 ore ogni anno imbottigliati all’interno della propria vettura, mentre a livello europeo ciascun automobilista perde in coda l’equivalente di 8 giornate l’anno. La situazione non è più felice in Italia. Roma è la città più trafficata sia al mattino che alla sera, quando i tempi di percorrenza aumentano rispettivamente dell’84% e del 67%. La classifica riferita al mattino è completata da Milano (+73%), Palermo (+65%), Napoli (+42%) e Torino (+41%), mentre di sera Palermo (+67%) e Roma precedono Milano (+56%), Napoli (+42%), Genova (+40%) e Torino (+35.5%). Il capoluogo siciliano risulta la città più congestionata in assoluto ed il suo indice di congestionamento raggiunge il 40%, motivo per cui è necessario il 40% di tempo in più per percorrere un tratto di strada trafficato rispetto al tempo che verrebbe impiegato in una situazione di traffico regolare.

Il secondo posto è occupato da Roma (36%), seguita da Milano (25%), Napoli (23%) e Genova (21%). Ogni dodici mesi ciascun automobilista palermitano spende in coda ben 90 ore. La giornata nera del trasporto palermitano si è registrata il 5 aprile, a Roma il 24 maggio ed a Milano il 10 maggio. L’azienda autrice dello studio ha ricavato queste percentuali confrontando i tempi di percorrenza dei tragitti nei momenti privi di traffico ed i tempi di percorrenza nelle ore di punta, limitando l’analisi alle sole città con popolazione superiore ad 800.000 abitanti. Interessante l’osservazione di Luca Tammaccaro, ai vertici della società. “Il traffico aumenta di pari passo con la ripresa economica – il suo commento –. I sistemi tradizionali per affrontare il problema del congestionamento stradale, come costruire nuove strade o allargare quelle esistenti, non si stanno rivelando efficaci. Quel che serve è un approccio totalmente nuovo”.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →