Ruba un'auto e sequestra una donna. Voleva mettere in pratica GTA V

Un 20enne statunitense ha messo in pratica un folle piano, interessato allo scoprire come fosse 'giocare' a GTA V nella realtà. E' stato arrestato, dopo aver causato danni fortunatamente solo ad oggetti.

gran_theft_auto_v

La giornata di martedì 17 settembre si è rivelata campale per tutti gli appassionati di videogiochi. È infatti uscito il quinto episodio della saga Grand Theft Auto, ovvero uno fra i titoli più sospirati ed interessanti del 2013. Tale aspettativa ha generato numeri sbalorditivi: nel primo giorno sono state vendute circa 13/14 milioni di copie, per un incasso totale superiore agli 800 milioni di dollari (quasi 600 milioni di euro). Uno studente della Auburn University si è però lasciato vincere dall’entusiasmo ed ha tradotto nella realtà i comportamenti criminosi che hanno reso il videogioco tanto fortunato.

Zacahary Burgess, 20enne di Hoover (Alabama), si è recato martedì a Baton Rouge (Louisiana) per assistere alla gara di Lacross fra i giocatori della LSU ed i compagni di Alabama. Burgess si trovava in un bar quand’è esplosa la sua follia. Ha infatti notato il proprietario di un furgone entrare nel bar, lasciando la propria automobile parcheggiata con il motore acceso. È quindi sgattaiolato fuori e si è messo alla guida della vettura, non curandosi della presenza a bordo di una malcapitata donna. Il ragazzo non è tuttavia riuscito a fuggire, perché in quel momento il parcheggio era popolato da altre vetture in manovra.

Ha quindi provato il tutto per tutto, guidando in maniera scomposta ed urtando ben nove automobili. Burgess ha poi abbandonato la scena. E’ stato catturato qualche chilometro dopo, giustificando la sua impresa con la volontà di scoprire “cosa si prova a trasferire GTA nella realtà”. Il delinquente è stato accusato di furto, sequestro di persona e danneggiamento. È uscito dalla cella dopo aver pagato una cauzione di 80.000 dollari.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: