Mini: BMW trasferirà parte della produzione in Germania


La BMW potrebbe costruire una seconda linea di produzione Mini a Regensburg, in Germania. Secondo Frank-Peter Arndt, capo della produzione BMW, le “Mini tedesche” fanno comunque parte di un piano “a lungo termine”. La necessità di una nuova linea di assemblaggio tedesca è dovuta alla necessità di rispondere alla sempre crescente richiesta e alla costante ascesa del brand Mini.

Non a caso, con l’introduzione della variante Roadster e di quella Coupè la fabbrica di Oxford raggiungerà la massima capacità produttiva. E BMW non ha intenzione di espandere ulteriormente lo stabilimento. E per la Crossover realizzata sulla base della nuova generazione R60 si parla di un sito produttivo austriaco, a Graz, gestito da Magna. Quest'ultima informazione collide un po' con quanto detto recentemente circa un possibile divorzio fra BMW e Magna .

Inoltre, facendo qualche piccola speculazione sulle parole di Arndt, BMW non ha ancora abbandonato l’idea di utilizzare la piattaforma Mini a passo lungo per costruire la sua prima vettura a trazione anteriore da contrapporre a muso duro alla A1 di Audi e alla Classe A di Mercedes. Tutto questo però non prima del 2013.

Mini Ray G
Mini Ray G
Mini Coupé Concept
Mini Coupé Concept

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: