Volkswagen Golf R20: foto spia in pista


La R20 (o R20t) sarà la versione più sportiva della Golf VI. La principale necessità per Volkswagen era quella di sostituire la vecchia R32 ed il suo “sporco” motore V6 3200 cc con un unità che garantisse le stesse performance ma al contempo consumi ed emissioni minori.

Sotto al cofano della R20, come suggerisce la sigla, spunta quindi il taurino 2.0 TFSI da 265 Cv di derivazione Audi, condiviso con la S3 e la Scirocco R. Il nuovo propulsore, grazie all’iniezione diretta e alla sovralimentazione mediante turbocompressore, manda in pensione 2 cilindri e 1200 cc della vecchia R32 garantendo al contempo una migliore distribuzione dei pesi fra i due assali grazie al suo peso inferiore rispetto al vetusto V6.

Montato trasversalmente ed unito alla trazione integrale con giunto Haldex (anch’esso condiviso con la S3), il nuovo propulsore garantirà a questa Golf prestazioni di alto livello: lo 0-100 verrà verosimilmente coperto in meno di 6 secondi mentre non è difficile immaginare che la vettura possa agevolmente toccare i canonici 250 km/h di velocità massima.


Sospensioni ribassate mediante nuovi gruppi molla-ammortizzatore e una versione adattata del DCC- regolazione adattiva del telaio-introdotto con la GTI, garantiranno alla nuova Golf R20 performance stradali in linea con le attese. Esteticamente la nuova R20 si configurerà come una evoluzione dei concetti stilistici visti sulla R32 ma adattati alle rinnovate forme della Golf VI. La presentazione dovrebbe avvenire in settembre in occasione del Salone di Francoforte.

Via | Autocar

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: