Svezia: 2,6 miliardi di aiuti pubblici per Volvo e Saab

Volvo V70 ed S80 Flexifuel

Nonostante i tentennamenti iniziali, il governo svedese ha accordato in conclusione il prestito pubblico per sostenere le industrie automobilistiche di casa -Volvo e Saab- nella tempesta dell'attuale, gravissima crisi economica globale, che più di ogni altro settore produttivo ha colpito proprio l'automotive. L'erogazione corrisponde a circa 2,6 miliardi di euro.

Il governo si è detto in certa misura costretto a provvedere nei confronti di Göteborg e Trollhättan, perché erano a rischio addirittura 30.000 posti di lavoro all'interno delle due aziende, e 120.000 se si considerano anche l'indotto e i lavoratori assunti con contratti a termine.

Saab e Volvo sono state (più o meno ufficialmente) messe in vendita dalle rispettive malconce case madri, General Motors e Ford, ma la situazione dei due marchi -e dei due gruppi americani cui fanno capo- è leggermente diversa.

Saab 9-X Air Concept
Saab 9-X Air Concept
Saab 9-X Air Concept

Se da un lato Ford, che è la "meno malata" delle Tre Sorelle di Detroit, ha già fatto una richiesta esplicita di 6 miliardi di dollari per Volvo (la cui vendita potrebbe esonerarla dal prestito governativo alle Big Three), GM continua a indugiare sul futuro di Saab, e comunque dovesse andare l'operazione beneficerà del danaro di Washington.

Via | AutoWeek.nl

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: