Audi A4 2014: potrebbe arrivare la disattivazione dei cilindri

La Audi A4 è uno dei modelli più popolari del suo segmento. La generazione attuale è stata aggiornata con un occhio sempre attento alla BMW Serie 3, ma il modello nuovo che uscirà nel 2014 sarà rinnovato in molti modi che lo renderanno diverso da quello a cui siamo abituati. Per prima cosa lo stile sarà differente e la piattaforma sarà più leggera grazie alle tecnologie sviluppate dal gruppo Volkswagen. Gli interni poi saranno studiati in modo più ergonomico.

Secondo un’indiscrezione pubblicata da Auto Motor und Sport la futura Audi A4 potrebbe sfruttare la disattivazione dei cilindri come vista sul motore 1.4 della Volkswagen Polo BlueGT. L’unità dovrebbe avere potenze di 122 e 180 cv e grazie a questa soluzione potrebbe tagliare i consumi anche di 0,5 litri per 100 km. Il sistema funziona bloccando l’iniezione ai cilindri 2 e 3 tra i 1.500 ed i 4.000 giri e fermando anche le valvole grazie ad un albero a camme appositamente progettato.

Le novità nell’ottica del rispetto ambientale non si fermano qui. Altre notizie fanno pensare che ci possa essere un’edizione ibrida plug-in con un motore elettrico montato al posteriore. Questa versione della Audi A4 potrebbe avere un’autonomia solo elettrica di 50 km. Sotto il cofano troveremmo un 2.0 TFSi da 211 cv abbinato ad un motore elettrico da 95 cv. Successivamente è possibile l’introduzione di una variante ibrida diesel.

Altre variazioni, sempre secondo la stessa fonte, riguarderanno il look della vettura ed in particolare i gruppi ottici, le sezioni laterali ed il portellone posteriore. All’interno troviamo tecnologie come head up display che permette al guidatore di non distogliere lo sguardo dalla strada distraendosi dalla guida. La console centrale ha poi i comandi dello schermo touch con soluzioni derivate da vetture come Audi A8 ed Audi A6 e già viste sull’ultima Audi A3.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: