Spagna: l’auto in panne nasconde l’autovelox

In Spagna opera una strana Peugeot che, simulando un’avaria meccanica, fa il servizio fotografico agli automobilisti non rispettosi dei limiti di velocità.

Pare che in Spagna una Peugeot 508 sia utilizzata per multare gli automobilisti che superano i limiti di velocità, facendo leva su un trucco che profuma di “agguato”, magari per fare cassa. A volte le istituzioni, a tutte le latitudini, sembrano preferire questa strada – in alcuni casi vessatoria per il modo in cui prende forma – piuttosto che educare la gente verso comportamenti sani e responsabili.

A tutti sarà capitato di vedere dei rilevatori di velocità piazzati in tratti sottoposti a limiti assurdi, non tarati alle condizioni dell’arteria viaria, alla sua sicurezza, alla mole di traffico che vi insiste. Così il gestore “mette il ferro dietro la porta” e gli enti locali incassano.

Per fortuna, in Italia, si punta sull’effetto deterrente e la presenza dell’autovelox viene segnalata. Non sappiamo se sia così anche a Madrid, in Spagna, dove questa Peugeot “civetta” sembra voler tendere una “trappola”, simulando un’avaria tecnica al motore. L’auto, secondo quanto riportato, opera infatti col cofano aperto, come se vi fosse un guasto, ma in realtà nasconde nella calandra un autovelox, immortalato in uno scatto del quotidiano El Espanol.

Se così fosse, l’operazione avrebbe il profumo di una sorta di “imboscata”, in un tratto di strada urbana a tre corsie ampiamente dimensionate, dove il limite è di 50 km/h: la condizione ideale per far fioccare tante multe. Sarà veramente così? Non abbiamo elementi per sbilanciarci. In ogni caso, i limiti di velocità vanno rispettati (pur se insensati) e la prudenza è doverosa, per la sicurezza propria e degli altri.

I Video di Autoblog