• Opel

Nuova Opel Astra: la futura versione sportiva OPC sarà ibrida

Grazie alla tecnologia Hybrid4 a propulsione ibrida Plug-In, la nuova Opel Astra OPC erogherà la potenza complessiva di 300 CV e sarà dotata della trazione integrale elettrica

La nuova generazione della Opel Astra sarà disponibile anche nella rediviva versione sportiva OPC, dotata della tecnologia a propulsione ibrida Plug-In da 300 CV di potenza complessiva e 450 Nm di coppia massima, grazie all’abbinamento tra il motore 1.6 Turbo a benzina e il propulsore elettrico dedicato. Come la Grandland X Hybrid4, avrà la trazione integrale e il pacco delle batterie da 13,2 kWh garantirà almeno 50 km di autonomia massima nella modalità di guida elettrica. Per quanto riguarda le prestazioni, la nuova Astra OPC supererà la velocità massima di 220 km/h e accelererà da 0 a 100 in meno di 6,5 secondi.

La presentazione ufficiale per la sesta generazione della Opel Astra – nota anche come Astra L – è prevista nel corso del 2021, ma la commercializzazione partirà quasi certamente l’anno seguente. Condividerà la piattaforma modulare EMP2 con la nuova Peugeot 308, di cui rappresenterà la gemella sia nella configurazione hatchback a cinque porte che nella variante Sports Tourer con la carrozzeria station wagon, ma sarà prodotta nell’impianto tedesco di Russelsheim. Esteticamente, invece, sarà riconoscibile per il frontale con la calandra Vizor introdotta dalla nuova Mokka, nonché per la carrozzeria bicolore.

Le indiscrezioni sulle altre motorizzazioni

A livello di motorizzazioni, la nuova Opel Astra dovrebbe essere proposta con il propulsore a benzina 1.2 Turbo da 100 CV, 130 CV o 155 CV di potenza e l’unità di pari alimentazione 1.6 Turbo da 180 CV di potenza, senza dimenticare il motore diesel 1.5 Ecotec D da 110 CV e 130 CV di potenza. La gamma potrebbe comprendere anche la declinazione Astra-e a propulsione elettrica da 136 CV di potenza, più l’altra versione Hybrid a propulsione ibrida Plug-In da 225 CV di potenza complessiva.

I Video di Autoblog