Ford Mustang di Steve McQueen in Bullitt all'asta per 3,7 milioni

Cifra record per la vendita all'asta della Ford Mustang GT usata da Steve McQueen nella celebre pellicola cinematografica statunitense.

Le auto del cinema, come la Ford Mustang GT guidata da Steve McQueen nel film "Bullitt" (1968), hanno un fascino particolare. Proprio quell'esemplare è stato battuto all'asta nelle scorse ore, alla cifra record di 3,7 milioni di dollari.

Chi ama la settima arte, ricorda perfettamente l'azione del modello nella trama del celebre film poliziesco statunitense diretto da Peter Yates. Impossibile dimenticare la scena mozzafiato in cui la Mustang è impegnata in un inseguimento sulle strade di San Francisco. Protagonista delle riprese il già citato Steve McQueen, nei panni del tenente della squadra omicidi Frank Bullitt.

Il mitico attore americano, considerato uno dei più grandi professionisti del piccolo schermo tra gli anni sessanta e settanta, amava le auto sportive. Per lui la Ford Mustang GT era quindi uno strumento di lavoro particolarmente gradevole. Ora l'esemplare verde impegnato in "Bullitt", spinto da un motore V8 da 6.4 litri con 330 cavalli di potenza, ha cambiato proprietario, dopo essere stato venduto nel 1974 per 3.500 dollari. L'anonimo acquirente, per assicurarsi il lotto, ha speso 3,7 milioni di dollari. È stata la casa d'aste Mecum Auction a curare la vendita a Kissimmee, in Florida.

La Ford Mustang è un'auto leggendaria, che abbraccia le generazioni e produce forti risvolti emotivi. Molti gli dedicati a questa muscle car, non solo negli Stati Uniti. Lo conferma un recente meeting andato in scena in Belgio, presso il Lommel Proving Ground della casa dell'ovale blu, che ha segnato un incredibile record, con 1326 esemplari in parata.

Una cifra che ne fa la sfilata più grande al mondo organizzata in onore dell'iconica vettura, comparsa in oltre 3700 film, a volte impegnata in epiche ed emozionanti sequenze di gusto fortemente hollywoodiano, per far battere il cuore del pubblico del piccolo schermo, anche come protagonista indiscussa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail