BMW i6: allo studio la berlina sportiva elettrica

Attesa per il 2024, l'inedita BMW i6 a propulsione elettrica andrà a competere direttamente con la Porsche Taycan.


Nel 2024 potrebbe debuttare la nuova BMW i6, inedita berlina sportiva a propulsione elettrica che consentirà al costruttore bavarese di competere direttamente con la Tesla Model S, ma soprattutto con la Porsche Taycan, senza dimenticare le future Audi e-tron GT e Mercedes-Benz EQS. Molto probabilmente sarà la versione di serie della concept car BMW i Vision Dynamics, esposta al Salone di Francoforte del 2017.

Stando alle indiscrezioni, sarebbe già pronta anche la gamma dell'inedita BMW i6, in quanto composta da due versioni a trazione integrale xDrive ed equipaggiate con il doppio motore elettrico eDrive. La declinazione standard avrà il propulsore anteriore da 150 kW e il motore posteriore da 250 kW, quindi erogherà 544 CV di potenza complessiva. Il top di gamma, invece, sarà rappresentato dalla configurazione sportiva M Performance con la doppia unità elettrica da 250 kW, quindi da 680 CV di potenza complessiva.

Inoltre, la nuova BMW i6 sarà disponibile con due differenti batterie: una da 90 KWh per 560 km di autonomia massima, l'altra da 120 KWh per 700 km di autonomia massima. Esteticamente, la vettura sarà riconoscibile per lo stile in linea con il design della BMW Serie 8 Gran Coupé, anche se colmerà il vuoto che sarà lasciato dalla BMW Serie 6 Gran Turismo. Il frontale, invece, potrebbe essere caratterizzato dalla calandra a doppio rene di grandi dimensioni, come la BMW Concept 4.

La BMW i6 sarà l'unico modello a sé stante del costruttore bavarese con la propulsione elettrica, dato che le già previste i1, i4 ed i7 rappresenteranno le rispettive versioni a 'zero emissioni' delle BMW Serie 1, Serie 4 Gran Coupé e Serie 7. Inoltre, debutteranno anche i modelli BMW iX2, iX3 ed iX5, ovvero le declinazioni a propulsione elettriche delle BMW X2, X3 ed X5. Per quanto riguarda i modelli attuali, la supercar ibrida BMW i8 uscirà di scena nel 2020, mentre l'addio della citycar elettrica BMW i3 è stato rimandato al 2024.

  • shares
  • Mail