Mercedes Classe S, lunga vita al V12!

La prossima generazione dell'ammiraglia tedesca potrebbe montare ancora l'iconico 12 cilindri


Dopo che la versione speciale Mercedes-AMG S 65 Final Edition rendesse omaggio all’iconico propulsore V12 della Stella, tutto sembrava anticipare l’addio della gamma tedesca a questo mastodontico 6.0 litri a benzina. Ma sembra che non sarà proprio così. La nuova generazione della Classe S potrebbe infatti continuare ad essere proposta con questo powetrain tanto amato dai petrolhead.


Così, almeno, è quanto sarebbe stato confermato da Ola Källenius, presidente di Daimler, durante il Salone di Guangzhou. I dubbi erano nati soprattutto con l’unveiling della nuova Maybach GLS 600, che sostituiva proprio il V12 con il nuovo V8 biturbo da 558 CV di potenza.


In qualsiasi caso, Källenius non ha svelato dettagli sul propulsore che monterà la prossima ammiraglia di lusso di Stoccarda, che dovrebbe arrivare sui mercati nel 2021. Per scoprirlo bisognerà quindi attendere l’evoluzione di questo progetto che dovrà comunque soddisfare le esigenti normative sulle emissioni che entreranno in vigore a partire dal prossimo anno, o almeno dovrà contenere il più possibile la media del costruttore tedesco.


E così le due alternative più fattibili che si prospettano per la futura Classe S ricadrebbero su un'ipotetica versione aggiornata del 6.0 Litri (M279) o su un nuovo propulsore basato sul V8 4.0 che, nel caso della Maybach GLS 600, la catapulta, nonostante i suoi 2.710 kg di peso, da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi. Cifre abbastanza seducenti perché Källenius possa anche decidere di scartare l’ipotesi del V12. Ma egli stesso avrebbe affermato “Non lo contempliamo”.


Ad ogni modo ci si aspetta che la gamma motori della futura Mercedes-Benz Classe S includerà, oltre alle motorizzazioni a benzina e diesel, anche varianti ibride plug-in e una versione possibilmente elettrica al 100%, che seguirà le impronte della concept car Vision EQS svelata lo scorso mese di settembre.

  • shares
  • Mail