Chevrolet

Chevrolet venne fondata nel 1911 da Louis Joseph Chevrolet, imprenditore svizzero nato a La Chaux de Fonds. In questa cittadina era radicata l’industria degli orologi, ma Louis decide ben presto di interessarsi ai mezzi di trasporto. Inizia dalle biciclette e finisce poi con l’innamorarsi delle quattro ruote. Nel 1900 salpa per il Canada e nel 1901 si trasferisce negli Stati Uniti, dove trova subito impiego alla De Dion. Si trasferisce poi alla Fiat e diventa un pilota di successo. L’azienda Chevrolet nasce dopo un incontro fra Louis e William Crapo Durant, imprenditore 30enne già ricchissimo, che convinse Chevrolet ad abbandonare le corse ed a seguirlo nel progetto di un casa automobilistica.

Il 3 novembre 1911 viene dunque fondata Chevrolet Motor Company. La prima vettura si chiama Classic Six ed è un modello elegante, comodo e vellutato, apprezzato dalla clientela e prodotto in 2.999 esemplari. Chevrolet vive una fase decisamente positiva e nel 1920 vende 150.226 automobili, per tagliare il traguardo del milionesimo esemplare già nel 1922. Nel 1920 entra nel gruppo General Motors, di cui ne rappresenta il ‘player’ fondamentale. Nel corso degli anni l’azienda di Detroit produce modelli storici come la Suburban, la Bel Air e soprattutto la Corvette. Nel 1967 tocca alla Blazer e due anni dopo alla Camaro, pony car lanciata per contrastare il successo della Ford Mustang.

Chevrolet debutta in Europa nel 2005. Spieghiamo. Presidiava il Vecchio Continente già da anni, ma con vetture inadatte e fuori contesto: le varie automobili importate (fra cui le Trans Sport, Trail Blazer ed Impala) erano equipaggiate con motori di ampia cilindrata e dai consumi eccessivi. Per questo motivo GM sceglie di rinunciare al marchio Daewoo e sostituirlo con Chevrolet Europe, la cui gamma è composta dalle Spark, Aveo, Volt, Cruze>, Malibu, Orlando, Trax e Captiva. Tutti gli aggiornamenti sul marchio del cravattino.

Ultime notizie