Mazda2: i motori e le informazioni della nuova generazione

La nuova Mazda2 porta all'esordio il benzina 1.5 SKYACTIV-G da 115 CV. E' inoltre la prima segmento B ad essere equipaggiata con l'head-up display.

Mazda2 2015

Il Film Festival di Roma (16-25 ottobre) sarà uno degli appuntamenti a livello continentale in cui verrà esposta la Mazda2 di nuova generazione, modello atteso nelle concessionarie europee da inizio 2015 e disponibile in fase di lancio con quattro motori. L’unità forse più interessante è lo SYACTIV-G 1.5, accreditato di 115 CV (a 6.000 giri/minuto) e che non ci stupiremmo di vedere anche sotto il cofano della MX-5. Il quattro cilindri sviluppa anche 148 Nm (da 4.000 giri/minuto) e si abbina ad una trasmissione manuale a sei rapporti, mentre consumi ed emissioni si attestano rispettivamente a 4.9 l/100 km e 115 g/km.

La gamma di motori a benzina è composta da altre due varianti dello stesso SKYACTIV-G 1.5. L’unità base sviluppa 75 CV/135 Nm, consuma 4.7 l/100 km ed emette 110 g/km di CO2, mentre la versione da 90 CV/148 Nm richiede 4.8 l/100 km e produce 105 g/km di CO2. La configurazione da 90 CV è l’unica per cui viene messo a disposizione il cambio automatico a 6 rapporti, alternativa al manuale a 5 rapporti (offerto anche per la 75 CV). L’unico motore a gasolio è lo SKYACTIV-D 1.5. Mazda dichiara una potenza massima di 105 CV (a 4.000 giri/minuto) ed una coppia di 220 Nm, costanti fra 1.400 giri/minuto e 3.200 giri/minuto.

Si abbina al cambio manuale a 6 rapporti e produce 99 g/km di CO2, mentre i consumi si attestano a 3.4 l/100 km. Tutti i motori sono omologati Euro 6. La Mazda2 è lunga 4.060 mm ed ha un passo di 2.570 mm, è larga 1.695 mm ed è alta 1.495 mm. È la prima vettura di segmento B ad offrire lo schermo head-up (Active Driving Display) ed offre i più moderni sistema di sicurezza, come ad esempio il Blind Spot Monitoring. Pesa 970 chili.

Mazda2: prime immagini della nuova generazione

La Mazda2 di nuova generazione è il quarto modello lanciato dal marchio giapponese a nascere sotto le insegne della tecnologia SKYACTIV e ad abbinarle al motivo stilistico KODO, replicando la formula già adottata – nell’ordine – per le CX-5, Mazda6 e Mazda3. Il nuovo modello sarà venduto in Giappone a partire dall’autunno ed arriverà nel Vecchio Continente con il nuovo motore a gasolio da 1.5 litri, denominato SKYACTIV-D, la cui principale caratteristica è data dal rapporto di compressione particolarmente contenuto (solo 14,8:1).

Leggi anche: tutte le informazioni sul nuovo 1.5 SKYACTIV

Mazda ha confermato in forma ufficiale anche il benzina SKYACTIV-G 1.5, oltre alle disposizionei SKYACTIV rivolte alla carrozzeria, al telaio ed alle trasmissioni: ne sono previste una manuale ed una automatica. La segmento B giapponese porterà poi all’esordio il nuovo impianto multimediale MZD Connect – già descritto come uno fra i più sofisticati della categoria –, mentre sono confermate le tecnologie i-ACTIVESENSE in materia di sicurezza. L’abitacolo viene al momento definito spazioso e ben rifinito. Il marchio giapponese non ha al momento rivelato altri dettagli.

Approfondisci: Le immagini su strada di un esemplare ancora camuffato

Da parte nostra ci soffermiamo sull’impostazione del corpo vettura, che tradisce una evidente parentela con la Mazda2 di ultima generazione – la compatta giapponese è stata venduta in 2.4 milioni di esemplari dal 1996 – ed allo stesso tempo richiama gli elementi della Mazda3, prima fra tutti la calandra a diamante. L’abitacolo si caratterizza per lo stile minimale e misurato.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO