Mazda2: sulla nuova generazione debutta il 1.5 SKYACTIV-D

Dello stile ancora non v'è certezza, mentre sicuro è l'esordio del nuovo 1.5 SKYACTIV-D: il quattro cilindri eroga 105 CV/260 Nm e vanta il più contenuto rapporto di compressione del segmento (14,8:1).


Mazda2 2015: foto spia

La Mazda2 di prossima generazione sarà disponibile con il nuovo motore 1.5 SKYACTIV-D a gasolio, con turbina a geometria variabile, sviluppato rispettando i principi della tecnologia SKYACTIV ed indicato dal costruttore giapponese quale motore di cilindrata ridotta dal più contenuto rapporto di compressione. I tecnici di Hiroshima hanno infatti percorso la traccia già seguita al momento di progettare il 2.2: il basso rapporto di compressione – in questo caso pari a 14,8:1 – garantisce accelerazioni particolarmente lineari e consumi ed emissioni ridotte.

UN PRIMO ESEMPLARE DELLA NUOVA MAZDA2 E' GIA' SU STRADA

Il quattro cilindri sviluppa 105 CV (a 4.000 giri/minuto) e 250 Nm, valore costante a partire da 1.500 e fino a 2.500 giri/minuto. Il nuovo SKYACTIV-D rispetterà poi la normativa Euro 6, obiettivo raggiunto nonostante sia privo di uno specifico sistema per la riduzione degli ossidi di azoto: tale proposito è soddisfatto proprio grazie alla particolare impostazione tecnica.

COME SI COMPORTA IL 2.2 SKYACTIV-D? LO ABBIAMO GUIDATO SULLA CX-5

Mazda ha poi ridotto gli attriti meccanici ed installato una turbina a geometria variabile; non sarà privo nemmeno dei sistemi Start&Stop e per il recupero dell'energia in frenata (iLoop). Il nuovo SKYACTIV-D si interfaccerà con le trasmissioni manuale Skyactiv-MT o automatica Skyactiv-Drive. La Mazda2 dovrebbe esordire ad inizio 2015 e tradurrà in serie quanto già visto sul prototipo Hazumi.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: