WRC Estonia 2021: Rovanperä diventa il più giovane vincitore in assoluto

Nel Rally di Estonia, appuntamento del WRC, a vincere è stato il ventenne Kalle Rovanperä, il più giovane a conquistare un successo nel mondiale rally.

C’è sempre una prima volta, così dice il detto popolare che stavolta vale anche per il ventenne Kalle Rovanperä, che conquista il suo primo rally della carriera nel WRC e stabilisce il record di più giovane a riuscire in questa impresa. Il finlandese della Toyota vince nel Rally di Estonia, facendo un lavoro prezioso per Toyota, bloccando le mire dei rivali di Hyundai, che si devono accontentare della seconda e terza piazza, rispettivamente occupate da Breen e Neuville. Chiude al quarto posto il leader del mondiale Sébastien Ogier, sempre su Toyota.

Neuville non approfitta

Thierry Neuville avrebbe potuto conquistare una seconda piazza e recuperare dei punti importanti a Ogier, ma il pilota si è presentato in ritardo di un minuto al Controllo Orario della PS23, poiché si è dovuto fermare per risolvere un problema elettrico che si era presentato sulla sua i20 Coupé. Il belga non è riuscito, quindi, ad approfittare di un gioco di squadra che si poteva compiere con Breen. In questo scenario, Sébastien Ogier si è potuto accontentare del quarto posto, dopo un weekend difficile che non lo vede perdere troppi punti di vantaggio dal rivale. In altri tempi un quarto posto non sarebbe stato festeggiato, ma questa volta il sapore è stato sicuramente diverso.

A Tanak la Power Stage

In Estonia esiste un idolo indiscusso, che porta il nome di Ott Tanak. Il pilota della Hyundai, tuttavia si è dovuto chiamare fuori in fretta, già nel corso della PS4, a causa di una foratura avvenuta nel corso della prova speciale precedente. Nella PS4, invece, è stato protagonista di un errore che lo ha visto uscire di strada e finire in un campo, apparentemente senza problemi di sorta. Qualche chilometro più tardi, però, Tanak ha ritirato la vettura e al parco assistenza ha chiarito il motivo: nell’uscita di strada aveva bucato due ruote. Tanak si è consolato con il successo nella Power Stage finale, portandosi a casa cinque punti bonus. Neuville si è portato a casa i quattro punti del secondo posto e Ogier i tre punti del terzo posto. Rovanperä, con la vittoria assoluta in tasca, non è andato oltre il quinto posto finale.

La classifica generale

Il leader del mondiale resta Sébastien Ogier con 148 punti, inseguito dal compagno di squadra Elfyn Evans a 111. Neuville è terzo a quota 96, inseguito dal giovane finlandese Rovanperä che di punti ne ha 82. Toyota domina il mondiale con 315 punti, seguita da Hyundai a 256, mentre terza è M-Sport Ford a 125.

Ultime notizie su Motorsport

Tutto su Motorsport →