Seat Ibiza e Arona restyling 2021: prima prova, prezzi, allestimenti

Seat cavalca il successo ottenuto negli ultimi anni continuando a rinnovare la propria gamma con novità e aggiornamenti di primo livello. Tra questi ultimi troviamo i restyling della Ibiza e della Arona, ovvero i due modelli di maggior successo della Casa spagnola, entrambi appartenenti al gettonato e affollatissimo segmento “B”. Sia il SUV che la

Seat cavalca il successo ottenuto negli ultimi anni continuando a rinnovare la propria gamma con novità e aggiornamenti di primo livello. Tra questi ultimi troviamo i restyling della Ibiza e della Arona, ovvero i due modelli di maggior successo della Casa spagnola, entrambi appartenenti al gettonato e affollatissimo segmento “B”. Sia il SUV che la citycar di Seat portano in dote una serie di novità estetiche che affinano il look dei due modelli senza stravolgerlo, mentre risultano di maggior spessore le novità tecniche e tecnologiche portate in dote da questo restyling.

Per conoscere meglio e più da vicino le due vetture siamo volati tra le colline che circondano la città basca di Bilbao, percorrendo alcune suggestive e divertentissime strade che circondano i costoni posizionati a picco sull’atlantico spagnolo.

Un successo che arriva da lontano

Nata nell’ormai lontano 1984, l’Ibiza fin da subito si è ritagliata un posto da best seller tra i modelli del Costruttore iberico. Nel corso di ben 37 anni di carriera si sono susseguite 5 generazioni, per un totale di quasi 6 milioni di unità venduta in tutte il globo, numeri che hanno reso questa citycar il modello più venduto targato Seat.

Nel 2017 si apre una nuova era per la Casa di Martorell che lancia sul mercato italiano il suo primo B-SUV, ovvero la Arona, un modello estremamente strategico a livello commerciale perché inserito in un segmento che occupa ben il 46% delle vendite totali in Italia. Dal suo debutto, il piccolo SUV spagnolo è stato distribuito in oltre 400.000 unità, dimostrando appieno il suo appeal, ulteriormente implementato con questo ultimo restyling.

Look giovane e moderno

Entrambi i modelli sfoggiano una firma luminosa di forte impatto grazie all’uso della tecnologia Full LED. Nuova anche la scritta in corsivo che impreziosisce il portellone così come i fascioni paraurti. Nuovi anche la collezione di cerchi in lega, disponibili nelle misure comprese tra 16 e 18 pollici, in grado di offrire che un forte senso di dinamismo alla vettura. Il design Seat hanno inoltre introdotto due nuove livree per la carrozzeria denominate Blu zaffiro e Blu asfalto, che insieme a quelle già conosciute completano un’offerta composta da nove tonalità di colore.

Il B-SUV della Casa di Martorell si riconosce anche per la mascherina che sfoggia speciali personalizzazioni a seconda dell’allestimento scelto. La vista d’insieme sfoggia un carattere forte e robusto, in particolare nel nuovo allestimento Xperience. La vettura può contare su un nuovo frontale che si distingue per la presenza di un fascione paraurti di inedito disegno che ingloba i nuovi fari fendinebbia che risulta posizionati più al centro e più in alto. Di forte impatto anche lo spoiler posteriore e il diffusore che aumentano il livello di sportività della vettura regalando un look più “tagliente”.

La vettura aumenta il suo livello di personalizzazione grazie a una nuova collezione di cerchi in lega (un modello da 17 e due da 18 pollici). Per le versioni FR ed Xperience, le prese d’aria anteriori sono state rivisitate e dotate di cornici illuminate a LED, disponibile in un colore differente a seconda dell’allestimento scelto (Rosso Daring per FR, Verde Aran per Xperience, Giallo Miele per le versioni Style e Reference). Il modello vanta un’offerta di livree esterne davvero ampia e originale composta da 10 tonalità diverse per la carrozzeria, comprensiva di tre novità assolute (Verde Camouflage, Blu asfalto e Blu zaffiro). Come se non bastasse è possibile optare tra tre colorazioni – denominate Nero Midnight, Grigio Magnetico e il nuovo Bianco Candy – per creare il tetto a contrasto Nero Midnight, Grigio Magnetico e il nuovo Bianco Candy.

Abitacolo hi-tech

La Seat Ibiza e l’Arona sono due modelli sviluppati appositamente per un pubblico giovane sempre alla ricerca delle ultime tecnologie dedicate non solo alla connettività e all’intrattenimento, ma anche alla sicurezza. Per questo motivo entrambi i modelli portano in dote una dotazione tecnologica ancora più sofisticata che di solito ritroviamo in automobili ben più costose o di segmento superiore. Al primo sguardo colpisce il nuovo display sospeso posizionato all’estremità superiore della console centrale e dedicato al sistema di infotainment. Rispetto alle precedenti generazioni, lo schermo è cresciuto in media di oltre il 20%: di serie viene offerto un “touch screen” da 8,2 pollici mentre in opzione è disponibile quello da 9,2 pollici.

Quest’ultimo permette di gestire la navigazione GPS, la connettività per smartphone (Apple CarPlay e Android Auto in versione wireless), l’impianto audio (sulle versioni più ricche troviamo il sistema audio Beats), la retrocamera, assistente vocale, App per controllo remoto e connettività e tanto altro ancora. Degno di nota anche la strumentazione 100% digitale SEAT Virtual Cockpit da 10,25 pollici, ampiamente settabile a secondo dei gusti e delle esigenze, molto utile per evitare pericolose distrazioni (riporta anche la mappa del navigatore satellitare). Non mancano nell’abitacolo numerose prese usb-3, la base per la ricarica wireless dello smartphone e un climatizzatore automatico bi-zona (optional).

Per quanto riguarda il capitolo sicurezza, l’aggiornamento di metà carriera dei due modelli mette a disposizione nuovi sistemi Adas, tra cui spiccano: il Travel Assist, il Lane Assist, il Side Assist, il Traffic Sign Recognition e l’High Beam Assist.

Piccole fuori e grandi dentro

A discapito delle dimensioni compatte esterne, la Ibiza può ospitare 5 persone adulte (4 comodamente) e i loro relativi bagagli stivati in un vano bagagli da 355 litri, uno dei più generosi della categoria che inoltre offre una soglia molto bassa per facilitare le operazioni di carico. Parlando di spazio, la Arona nasconde un abitacolo che regala ai suoi occupanti tanto spazio per la testa, oltre ad offrire una guida rialzata che risulta particolarmente apprezzata in città. La capacità di carico è pari a 400 litri ed oltre a offrire tanto spazio mette a disposizione un utilissimo doppio fondo che aumenta la versatilità in maniera esponenziale. Come se non bastasse ci sono anche quattro ganci metallici che permettono di fissare la rete portaoggetti in modo di immobilizzare qualsiasi tipo di oggetto.

Gamma propulsori

La gamma dei propulsori delle Ibiza e Arona restyling è stata aggiornata per rispondere alle esigenze della clientela. L’offerta include i benzina 1.0 TSI, declinato negli step di potenza da 95 CV o 110 CV e il top di gamma 1.5 litri EcoTSI da 150 CV. Completa l’offerta l’economo 1.0 TGI 90 CV a metano, offerto esclusivamente con il cambio manuale. Quest’ultima motorizzazioni risulta tra le più “intelligenti” disponibili. Questa versione risulta infatti la più adatta a chi percorre molto chilometri al giorno o comunque desidera una vettura dai costi di gestione contenuti, compatta e spaziosa.

Il motore TGI consente inoltre di ridurre le emissioni di CO2 del 25% rispetto a quelle di un’analoga versione a benzina, con costi chilometrici sensibilmente più bassi, fino al 50% in meno rispetto a un modello con propulsore endotermico. Ad eccezione della TGI che è solo manuale, tutte le altre varianti possono essere equipaggiate anche l’automatico doppia frizione Dsg 7 marce.

Seat Arona FR 1.0 TSI 110 CV: primo contatto su strada

Abbiamo avuto il piacere di metterci al volante della Arona FR con motore tre cilindri 1.0 TSI che eroga 110 CV e 200 Nm, abbinato al cambio DSG doppia frizione a sette rapporti. Al primo sguardo la Arona FR conquista per le sue forme taglienti enfatizzate dai fari Full LED , dai cerchi specifici in lega da 17 pollici e dagli specchietti a contrasto. Non mancano i doppi terminali di scarico quadrangolari e vetri posteriori oscurati. All’interno la sportività viene ripresa dal cielo abitacolo nero, dai sedili sportivi rivestiti in pelle e Alcantara con cuciture in contrasto che trattengono bene il corpo anche nelle curve più allegre. Di sicuro effetto il sistema di illuminazione ambientale con le bocchette di aerazione con cornice retroilluminata

Il posto di guida rialzato regala più confort e padronanza della strada, mentre il volante sportivo a tre razze offre un raggio di sterzata ampio e una sensibilità ottima ad alte velocità. Nonostante il baricentro rialzato la vettura non si scompone nemmeno sulle strade di montagna, luogo dove i freni della vettura – nonostante messi a dura prova – garantiscono una grande resistenza all’affaticamento, anche dopo un uso prolungato ed intenso.

I comandi offrono la massima fruibilità e risultano a portata di mano, in particolare lo schermo dell’infotainment e la strumentazione digitale sono sempre ben visibili ed evitano distrazioni di sorta. Apprezzabili anche i comandi separati del clima (particolarmente potente, posizionati subito sotto le bocchette. I materiali sono davvero premium, con le plastiche superiori morbide e piacevoli da toccare, mentre quelle inferiori sono solide ed esenti da ogni minimo scricchiolio.

L’habitat naturale della Arona è la città, la lunghezza di appena 414 centimetri la rende ideale anche per i parcheggi più stretti, dove si viene aiutati sia dalla retrocamera che dai sensori. Uscendo dalle mura urbane si apprezza la spinta del motore da 110 CV e soprattutto la coppia di 200 Nm che viene tenuta a bada dal sistema di antipattinamento elettronico Xds quando si schiaccia con decisione sull’acceleratore, in particolare su fondi viscidi.

Il motore 3 cilindri è davvero poco assetato e su strade extraurbane mostra una grinta inaspettata e una risposta decisamente pronta, inoltre non è molto rumoroso, solo tirando le marce fino alla zona rossa del contagiri tende ad alzare un po’ la sua voce. Degna di nota anche il cambio automatico DSG che regala confort in città, senza disdegnare cambiate veloci sia in modalità automatica che sequenziale con paddle al volante. La distanza minima da terra del sottoscocca di 19 cm permette di affrontare anche fondi sconnessi senza preoccupazioni.

Seat Ibiza FR 1.5 TSI 150 CV: primo contatto su strada

Per la nostra prima prova su strada dell’Ibiza restyling abbiamo scelto la versione più potente ed emozionale, ovvero la Ibiza FR equipaggiata con il compatto e più che generoso 1.5 litri TSI da 150 CV e 260 Nm di coppia. Dal punto di vista estetico, l’Ibiza FR sfoggia un look davvero grintoso e coinvolgente, grazie alle sue forme taglienti e decise che trovano la loro massima espressione nella nuova firma luminosa Full-LED. La livrea Rosso Daring abbinata ai cerchi in lega da 17 pollici di colore nero completano il forte effetto scenico.

Entrati nell’abitacolo troviamo in pochi secondi la posizione di guida sportiva ideale, con il volante dalla perfetta impugnatura e dai sedili in pelle ed alcantara capaci di avvolgere il corpo come un guanto. Premuto il pulsante start il motore inizia a ruggire. Il motore da 150 CV abbinata al cambio DSG doppia frizione a sette rapporti risponde immediatamente ad ogni sollecitazione, quasi a dimostrare ben più cavalli di quello che dichiara nella realtà. Le marce selezionabili anche manualmente tramite paddle al volante vengono inanellate in una sequenza rapidissima lasciando scaricare la potenza sulle ruote anteriori nella massima sicurezza e naturalezza.

Il merito è anche del sistema di antipattinamento elettronico Xds tarato appositamente per questa versione che aiuta a mantenere la vettura nelle traiettorie impostate, evitando pericolosi sbandamenti. Ricordiamo infatti che l’abbondante coppia da 260 Nm risulta disponibile in un ampio arco di giri, regalando un piacere di guida che sempre meno hatchback compatte riescono a offrire. Forzando l’andatura tra le curve di montagna si nota un leggero sottosterzo sempre prevedibile, ma la ciliegina sulla torta è l’assetto di questa vettura sufficientemente rigido da permettere di sfruttare tutte le potenzialità del motore TSI 150 CV, ma nello stesso tempo permette di assorbire le asperità della strada senza trasferirle sulla schiena dei passeggeri. Per questo motivo i collaudatori Seat meritano un bel gran applauso.

Seat Arona: prezzi e allestimenti

Grazie alla promozione Seat, la nuova Arona viene offerta ad un prezzo di lancio che parte da 16.000 euro (Arona Reference 1.0 TSI 95 CV), o in alternativa da 139 euro al mese. Gli allestimenti sono Referance, Style, Xperience e FR, mentre i prezzi non sccntati partono da 19.100 euro e raggiungono i 26mila euro.

Seat Ibiza: prezzi e allestimenti

La promozione Seat prevede un prezzo di lancio per la Ibiza di 13.900 euro o in alternativa un canone mensile di appena 160 euro. Il listino non scontato parte da 16.350 euro e raggiunge i 23.600 euro.

Ultime notizie su Seat

Seat viene fondata nel 1950 ed è un’azienda spagnola oggi parte del gruppo Volkswagen. Le sue origini risalgono tuttavia al 1919, q [...]

Tutto su Seat →