Pininfarina Battista: la versione definitiva debutta a Pebble Beach

L’hypercar elettrica verrà svelata nel corso del Monterey Car Week ma intanto sono apparsi due teaser della versione definitiva.

L’auto elettrica sembra non conoscere più confini, visto che la Pininfarina Battista si candida ad un posto speciale nell’olimpo delle hypercar. Per farlo mette sul piatto prestazioni mostruose ed una potenza che potrebbe far impallidire persino una Bugatti.

Debutto a Pebble Beach dal 12 al 15 agosto

Non manca molto al suo debutto, visto che verrà svelata al mondo fatta e finita in occasione del Monterey Car Week, di scena a Pebble Beach dal 12 al 15 agosto. In quei giorni le sue forme saranno finalmente libere dalle camuffature che hanno nascosto parte del design del prototipo che ha svolto i collaudi nell’impianto di Nardò. La clientela aspetta il momento con impazienza, perché finalmente potrà vedere il futuro gioiello elettrico dal costo di 2,2 milioni di dollari che sarà realizzato in appena 150 esemplari.

Spuntano 2 teaser della hypercar Pininfarina

Intanto, per suscitare ancora più clamore e gettare quella che può essere definita un’esca mediatica, ecco che sono apparsi in rete due teaser che svelano parte delle forme definitive. Uno è frontale, dove si apprezzano una parte delle firme luminose ed il paraurti dal design aggressivo con grandi aperture. L’altro è posteriore, e mostra l’andamento orizzontale del sottile gruppo ottico sinistro, oltre al paraurti particolarmente rastremato. Non mancano scatti che ritraggono l’auto nel corso dei collaudi dove è stata utilizzata con interni completi di ogni accessorio, e non in una variante alleggerita e spoglia.

Prestazioni mostruose e 500 km di autonomia

Con 1.900 CV e 2.300 Nm di coppia massima erogati dall’azione combinata di quattro motori elettrici, mette letteralmente in soggezione il manettino che presenta anche la modalità “Furiosa”. Magari dopo aver sperimentato le iperprestazioni della Battista, che promette di scattare da 0 a 300 km/h in meno di 12 secondi, e di toccare i 350 km/h, che è tantissimo per un’elettrica, sarà il caso di settare il rotore delle modalità di guida su quella indicata con il nome “Calma”, in modo da riprendere fiato. Se non si esagera l’autonomia è piuttosto interessante, visto che questa hypercar promette di percorrere ben 500 km prima di doversi fermare per ricaricare la sua portentosa batteria.

Ultime notizie su Auto Elettriche

Tutto su Auto Elettriche →