Pininfarina Battista sulla pista di Nardò: al volante l’ex pilota di F1 Nick Heidfeld

Il compito di Nick è quello di portare la Battista sotto i due secondi nello scatto da 0 a 100 km/h.

La Pininfarina Battista, hypercar 100% elettrica in grado di sviluppare la mirabile potenza di ben 1.900 CV e 2.300 Nm di coppia, ha effettuato alcuni importanti test in pista, per l’esattezza sull’anello di Nardò, dove numerosi Costruttori internazionali  mettono alla prova vetture ad altissime prestazioni.

Per questa occasione, Automobili Pnifarina si è affidato ad un tester d’eccezione che conosce molto bene i bolidi elettrici: stiamo parlando di Nick Heidfeld, ex pilota di Formula 1 e di Formula E (quest’ultimo dedicato esclusivamente alle monoposto elettriche). In realtà, Heidfeld collabora già dal 2019 con il team che sta sviluppando la Battista: parliamo di un lavoro lungo e laborioso, partito con i primi test al simulatore e arrivano fino ad oggi con le prove in pista dei prototipi dell’hypercar a zero emissioni.

Il compito di Nick sull’anello di Nardò è quello di portare la Battista sotto i due secondi nello scatto da 0 a 100 km/h. Le varie prove sono state effettuate con due tipi di treni di pneumatici differenti e alla fine Heidfeld ha preferito le Michelin Sport Cup 2R avvolte dai cerchi in lega leggera “Impulso”. Questa configurazione ha permesso al pilota di ottenere la massima trazione in pista.

Dopo questa esperienza, Heidfeld ha dichiarato: Guidare la Battista in pista è stata un’esperienza davvero speciale. Il prototipo è ormai arrivato ad una fase avanzata della progettazione. Siamo però ancora all’80% del vero potenziale dell’auto, in termini di potenza, prestazioni e accelerazione”.

Nick ha inoltre aggiunto che: “Ciò che mi sorprende è come la Battista si trovi a suo agio in pista. Stiamo creando un’auto che darà soddisfazioni a tutte le velocità. L’inserimento in curva e la velocità sono eccezionali. Possiamo ancora migliorare il controllo di trazione e il trasferimento della potenza. Anche se la paragoniamo alle migliori hypercar al mondo, l’accelerazione della Battista è qualcosa di mai visto prima. Mi aspetto grandi emozioni anche nei test che eseguiremo lontano dal tracciato, ad esempio sulle tortuose strade di montagna”.

Ricordiamo che la Battista è spinta da quattro motori elettrici alimentati da una batteria da 120 kWh che promette un’autonomia di 500 km. La vettura sarà realizzata in una tiratura di 150 esemplari che saranno prodotti a Cambiano, in Italia.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →