Peugeot 408: dimensioni, motori, uscita del nuovo crossover coupé

‘Crossover’, ‘fastback’, berlina alta… Non sostituisce nessun veicolo della gamma. Una proposta innovativa che fa a meno del diesel e del cambio manuale.

Mancano ancora sei mesi per vederla circolare sulle nostre strade, ma Peugeot ha appena svelato la sua ultima creazione, una 408 che in realtà non sostituisce nessun veicolo esistente, ma occupa invece una nuova area di mercato che potremmo collocare tra la 508 berlina e la SUV 3008, in un campo a cui sempre più pubblico rivolge lo sguardo. Perché negli ultimi tempi i prodotti di questa linea si sono moltiplicati, lo dimostrano esempi come la Kia EV6, la Hyundai Ioniq 5 o la Ford Mustang Mach-E , tra le altre. Tutti e tre, tra l’altro, esclusivamente elettriche, anche se il nuovo modello del Leone ora svelato è impegnato in un’offerta meccanica molto più variata, come vedremo più avanti. Niente diesel però per la nuova Peugeot 408. 

Peugeot 408: piattaforma e dimensioni 

La nuova Peugeot 408, che condivide la piattaforma EMP2 con i modelli del marchio francese come la nuova 308 e le già citate 508 e 3008, e con altri veicoli Stellantis come la Citroën C5 X recentemente arrivata, misura 469 centimetri in lunghezza per 186 centimetri di larghezza e 148 di altezza e ha un passo di 279 centimetri, simile a quello della famiglia 508. Il che si traduce in una seconda fila di sedili con un buon spazio per le gambe, con 188 millimetri secondo i dati della Casa. Allo stesso modo, l’interno versatile è ricco di vani per posizionare oggetti che ammontano a 34 litri di capacià totale.

Per quanto riguarda il bagagliaio, la ditta del leone ha dichiarato un volume, con i cinque posti in uso, di 536 litri, espandibile a 1.611 litri se abbassiamo completamente lo schienale posteriore, divisibile in sezioni asimmetriche 60:40 e con portello per gli sci. Tale capienza è però leggermente ridotta a seconda della meccanica che equipaggia o dell’impianto audio.

Il bagagliaio offre infatti 508 litri se l’auto monta l’impianto audio Focal, mentre se si tratta di una 408 ibrida plug-in la capacità scende a 471 litri (454 con l’impianto Focal). E la stessa cosa accade se abbassiamo lo schienale del sedile posteriore: i 1.611 litri massimi diventano 1.583 con equipaggiamento Focal, 1.545 nelle versioni ibride plug-in e 1.528 se incorporano entrambi.

Design innovativo e aerodinamica sofisticata

La nuova Peugeot 408 è rialzata dall’asfalto di 189 millimetri, quasi quanto la Citroën C5 X (194 millimetri) e i progettisti non si vantano solo di spaziosità o funzionalità, ma anche di aerodinamica, poiché la 408 annuncia un coefficiente di penetrazione Cx di 0,28 e un SCx (area frontale moltiplicata per Cx) di 0,654. E hanno cercato di creare una forma originale e personale, contraddistinta dal lungo cofano anteriore scolpito. Inoltre i fari sono dotati di tecnologia Matrix LED.

Nella vista di profilo, dominata dai cerchi fino a 20 pollici con design non convenzionale, si gioca con l’accostamento del nero e di altre parti verniciate a contrasto, mentre i passaruota posteriori si estendono verso il retro alla ricerca di un paraurti che taglia in diagonale il colore della carrozzeria. E il cliente potrà scegliere tra sei colori per la carrozzeria: Obsession Blue, Titane Grey, Artense Grey, Elixir Rosso, Perle Nacré Bianco e Nero Perla Nera.

Peugeot 408: gli interni

All’interno dell’abitacolo della Peugeot 408 troviamo il consueto volante compatto, caratteristico del posto guida i-Cockpit e, dietro, lo schermo da 10 pollici che funge da strumentazione digitale a partire dalla finitura Allure, mentre a livello superiore GT il cruscotto integra la tecnologia 3D, sempre configurabile secondo il gusto dell’utente. Le bocchette del sistema di areazione sono in posizione molto alta e la plancia monta nella sua zona centrale il touch screen, anch’esso da 10 pollici dotato sul bordo inferiore di una serie di comandi configurabili, come sulla nuova 308, che fungono da scorciatoia per gestire più velocemente e in modo più intuitivo le funzioni più utilizzate o quelle che preferiamo.

Solo cambio automatico 

Per quanto riguarda la trasmissione la Peugeot 408 sarà solo automatica, sempre equipaggiata con il cambio a otto rapporti EAT8 dalla manovrabilità molto semplice. Oltre alle consuete posizioni P, R, N e D, il selettore delle versioni ibride plug-in ha la posizione B (freno), che attiva la frenata rigenerativa durante le decelerazioni, mentre la versione benzina la sostituisce con una posizione M ( manuale ), che permette di selezionare manualmente le marce tramite i due paddle al volante. E accanto c’è anche il controllo della selezione delle modalità di guida: Electric, Hybrid e Sport nelle ibride plug-in 408, Eco, Normal e Sport in quella a benzina.

La connettività della Peugeot 408

In termini di connettività la funzione mirroring collega lo smartphone al sistema di infotainment dell’auto senza bisogno di cavo, consentendo di collegare due telefoni contemporaneamente tramite Bluetooth. Inoltre l’abitacolo dispone di quattro prese USB-C e per futuri aggiornamenti del sistema non sarà necessario rivolgersi al servizio tecnico perché la nuova 408 supporta la tecnologia OTA (Over the Air) per la trasmissione dati attraverso la telefonia.

Peugeot 408: tre meccaniche per iniziare

La Peugeot 408 arriverà sui mercati all’inizio del 2023 e il cliente potrà inizialmente scegliere tra tre meccaniche: una benzina, il tre cilindri 1.2 PureTech da 130 CV e due ibride plug-in, entrambe automatiche e a trazione anteriore. L prima è l’Hybrid 225 e-EAT8 che abbina il motore elettrico da 110 CV al 1.6 PureTech 180 benzina e l’Ibrido 180 e-EAT8, con lo stesso motore elettrico da 81 kW ma con un motore a benzina ribassato a 150 CV.

Peugeot non ha ancora omologato i consumi e le emissioni, per cui non si conosce ancora l’autonomia elettrica nel ciclo misto che saprà garantire la batteria agli ioni di litio da 12,4 kWh che equipaggia la 408 con tecnologia PHEV. la Casa ha annunciato che verranno forniti un caricabatterie, di serie, da 3,7 kW (ricarica completa in 3 ore e 50 minuti) e uno da 7,4 kW (ricarica completa in 1 ora e 55 minuti) offerto come opzione. Dalla presa domestica ci vorranno invece fino a 7 ore per una ricarica completa.

Peugeot, che produrrà la 408 nello stabilimento francese di Mulhouse a partire da gennaio e nello stabilimento cinese di Chengdu da aprile (dedicato esclusivamente all’approvvigionamento del mercato locale), offrirà in seguito, in alcuni mercati, anche una versione benzina da 215 CV THP. Non mancherà neanche una Peugeot 408 completamente elettrica che, salvo sorprese, dovrebbe condividere la meccanica con la futura e-308.

Assistenza alla guida e guida autonoma di livello 2

La firma del Leone ha puntato molto anche sulle tecnologie di sicurezza e assistenza alla guida, con un totale di 30 sistemi ADAS che utilizzano 6 telecamere e 9 radar distribuiti su tutta la carrozzeria. Tra i dispositivi più degni di nota citiamo il cruise control adattivo con funzione Stop & Go, la frenata di emergenza automatica con avviso di rischio collisione e il rilevamento di pedoni e ciclisti sia di giorno che di notte (funziona tra 7 e 140 km/h), alert attivo di avviso di deviazione dalla corsia, avviso di attenzione del guidatore, riconoscimento esteso dei segnali stradali, sistema di visione notturna, monitoraggio degli angoli ciechi laterali con una portata fino a 75 metri, avviso di traffico trasversale posteriore, telecamera per la retromarcia a 360 gradi e commutazione automatica tra anabbaglianti e abbaglianti…

Più avanti, dopo il debutto commerciale, Peugeot offrirà anche il Drive Assist 2.0 Pack, un gateway per la guida semi-autonoma di livello 2 che aggiungerà funzioni destinate alla guida su autostrada, come il cambio di corsia semiautomatico (guida tra 70 e 180 km/h) e l’anticipo dell’adeguamento della velocità.

Per quanto riguarda i prezzi o le dotazioni specifiche per ogni livello di finitura, non si sa ancora nulla, e bisognerà attendere l’autunno per avere nuove informazioni e conoscere i dati relativi a consumi, emissioni o autonomia elettrica delle versioni Hybrid.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →