Nuova Tesla Roadster: debutto rinviato al 2023

Il debutto per la nuova generazione della Tesla Roadster a propulsione elettrica, svelata come concept car nel 2017, è stato nuovamente rinviato al 2023.

L’imprenditore Elon Musk ha annunciato via Twitter che il debutto della nuova Tesla Roadster è stato rinviato al 2023, a causa dei ritardi nella fornitura dei semiconduttori che già sta paralizzando l’industria automobilistica e legata alla pandemia ancora in corso.

Allo stadio di prototipo dal 2017

La seconda generazione della Tesla Roadster è stata svelata come concept car nel 2017, nel corso dell’evento dedicato in cui fu annunciata anche l’introduzione sul mercato internazionale per il 2020 al prezzo base di circa 200.000 dollari. Stando ad Elon Musk, la vettura raggiungerà la velocità massima di 400 km/h e accelererà da 0 a 100 in soli 1,9 secondi, mentre il pacco delle batterie da 200 kWh garantirà fino a 1.000 km di autonomia massima.

In ritardo come Cybertruck e Semi

La nuova Tesla Roadster è stata già rinviata in passato al 2022, per il dirottamento degli investimenti verso la SUV compatta Model Y e l’impianto tedesco di Grunheide per il mercato europeo. Anche il pick-up Tesla Cybertruck, svelato nel 2017, è stato annunciato prima per il 2021 e poi posticipato al 2022, quando sarebbe in programma anche il debutto del veicolo industriale Tesla Semi già in ritardo di tre anni.

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →